Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Botti di Capodanno a Monopoli: un 36enne è rimasto ferito, tre denunce e sequestro di materiale pirotecnico

L’uomo ha riportato la frattura di tre dita della mano sinistra ed è stato anche denunciato 

 

Movimentata notte di Capodanno a Monopoli da parte degli agenti del locale Commissariato della Polizia di Stato. Un uomo di 36 anni, originario di Castellana Grotte ma con un lavoro a Monopoli, è rimasto ferito alla mano sinistra mentre cercava di far esplodere una ‘cipolla’ senza alcuna etichetta (cioè illegale). Lo scoppio gli ha procurato la frattura di tre dita ed una prognosi di 15 giorni. L’uomo è stato denunciato per detenzione di materiale illecito. Un altro episodio è avvenuto nelle ore immediatamente dopo la mezzanotte: numerosi cittadini avevano segnalato due giovani intenti a lanciare petardi di notevole potenza anche fra i passanti nella centralissima Piazza Vittorio Emanuele II. La volante di turno, sul posto, vedeva numerose persone fra cui bambini che fuggivano  dalla zona e individuava due giovani che, non essendosi resi conto della presenza dei poliziotti, stavano continuando nell’esplosione dei violenti ‘botti’. Dopo essere stati bloccati venivano identificati: si tratta di due monopolitani, il primo di 21 anni, il secondo di 30 con precedenti di polizia a carico, che sono stati denunciati perché nelle loro abitazioni sono stati trovati altri artifici pirotecnici, sottoposti a sequestro.