Abusi edilizi in un terreno privato a Porto Marzano: area sequestrata, lavori sospesi e personale non assunto dall’impresa

L’operazione è stata eseguita dai militari della Capitaneria di Porto e dai vigili urbani di Monopoli

 

Abusi edilizi consistenti nella costruzione di un muretto di confine perimetrale di un terreno privato ricadente in un’area sottoposta a vincolo sono stati scoperti a Porto Marzano dal personale della locale Capitaneria di Porto e dai vigili urbani di Monopoli che hanno provveduto a mettere i sigilli di sequestro preventivo alla zona. Si è inoltre accertato che l’impresa individuale che stava effettuando i lavori non aveva assunto gli operai. Gli abusi edilizi e l’impiego della forza lavoro ‘in nero’ sono stati denunciati alla Magistratura.