Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fatale un posto di blocco dei carabinieri a Monopoli per un pusher fasanese, arrestato e poi rimesso in libertà in attesa di giudizio

A bordo della sua autovettura i militari hanno trovato droga mentre nella sua abitazione c’erano 31 piantine di marijuana 

 

Arrestato e rimesso in libertà, in attesa di giudizio, un pusher 38enne di Fasano in trasferta a Monopoli. E’ accusato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Fatale è stato un posto di blocco che i militari stavano attuando nel centro della città monopolitana. Il 38enne, un fabbro incensurato, era a bordo della sua autovettura e percorrendo le vie cittadine si è imbattuto in una pattuglia dei carabinieri. Il pusher ha subito lanciato dal finestrino un sacchetto contenente 25 grammi di hashish ed un bilancino di precisione ma la scena non è passata inosservata. I militari l’hanno fermato, poi hanno raccolto il sacchetto e sottoposto l’uomo a perquisizione personale. Successivamente la perquisizione è stata estesa alla sua abitazione di Fasano, all’interno della quale è stata trovata una serra adibita alla coltivazione di 31 piante di marijuana, nonché denaro contante pari ad euro 3.550,00, provento dell’attività illecita di spaccio. Il pusher, come detto, è stato arrestato e, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, è stato rimesso in libertà in attesa di giudizio.