Ultimora/Fermato un giovane del Mali che ha bivaccato per mesi in una grotta sulla spiaggia di Copacabana. La Polizia sta vagliando la sua posizione

L’operazione è stata eseguita nella prima mattinata in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale (aggiornata)

 

Nella mattinata di oggi 17 giugno un 29enne originario del Mali, che ha bivaccato per mesi in una grotta sulla spiaggia di ‘Copacabana’ (nella foto), è stato sottoposto a fermo da parte degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Monopoli. L’Ufficio stranieri sta vagliando la sua posizione in attesa di prendere eventuali provvedimenti.

Aggiornamento. La Polizia ha accertato che il giovane maliano è in possesso di regolare permesso di soggiorno rilasciatogli a Cagliari e che gli scade il prossimo anno. Al Commissariato si è recata un’assistente sociale del Comune di Monopoli che lo ha convinto a recarsi in Sardegna per completare l’iter di regolarizzazione con il ritiro del permesso di soggiorno. Anche per questo caso, dopo quello di alcuni giorni fa del senegalese Mohammed, ora in cura a Putignano, l’assessora ai Servizi Sociali, Ilaria Morga ha sottolineato il suo impegno, insieme al personale dei Servizi Sociali e di Salute Mentale, e alle Forze di Polizia, a risolverlo nel migliore dei modi.