Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Risolto positivamente il caso del maliano: dopo aver vissuto per mesi in una grotta ora ha un luogo più sicuro dove stare

Il giovane, preso in cura dal personale dei Servizi Sociali comunali e della Caritas, ha pure superato un lieve problema di salute  

 

Un’altra novità nella vicenda del giovane maliano che ha bivaccato per mesi in una grotta nei pressi della spiaggia di Copacabana a sud di Monopoli. Il giovane, che è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari per occupazione abusiva del demanio dopo l’intervento di sgombero eseguito dagli agenti della Polizia di Stato e della Polizia Municipale ed essere stato seguito dal personale dei Servizi Sociali del comune, è stato sottoposto ad un piccolo intervento chirurgico in ospedale per risolvere un problema di salute. Ora, grazie anche all’interessamento degli stessi agenti di polizia e dell’assessora Ilaria Morga, il maliano ha trovato ricovero presso un dormitorio della Caritas. Insomma, dopo il caso di Mohammed, l’extracomunitario ricoverato in una struttura psichiatrica del sudest barese, si risolve positivamente anche la vicenda del maliano.