Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Controlli nei locali pubblici: scatta la denuncia penale al titolare di una discoteca che rischia la sospensione dell’attività. Sanzioni per 10 mila euro

Gli agenti della Polizia hanno scoperto che nello stesso locale danzante venivano venduti alcolici a minori di 18 e persino 16 anni

 

Primi risultati dell’attività di controllo svolta dagli agenti del Commissariato di Polizia nel locali pubblici di intrattenimento e spettacolo con somministrazione di alimenti e bevande. In particolare, il titolare di un locale dove si svolgono serate danzanti oltre ad essere stato sanzionato perché  non erano rispettate le misure di contenimento epidemiologico previste dalle normative in vigore rischia la sospensione dell’attività da parte del Prefetto di Bari. Lo stesso titolare, ritenuto responsabile di vendita di alcolici ai minori di 18 e perfino 16 anni, dovrà pagare una sanzione amministrativa di 333 euro e per questo motivo è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica di Bari. In un altro esercizio commerciale è stato verificato che veniva effettuata la somministrazione di bevande in modo totalmente abusivo, ovvero senza possedere la specifica licenza, quindi si è provveduto a redigere la sanzione di 5 mila euro. Un altro locale non aveva ottenuto la licenza sanitaria e per questo motivo è stato sanzionato con la cifra di 3 mila euro. Infine, in una operazione congiunta con la Polizia Locale è stata contestata una violazione all’ordinanza balneare regionale e il titolare dello stabilimento è stato multato di oltre mille euro.