Nella Sala delle Armi del Castello Carlo V in mostra le opere dello scultore-contadino Valentini

Tra le sue opere c’è la copia del ‘Ratto di Proserpina’ del Bernini. La rassegna chiuderà i battenti il 4 ottobre

 

La Sala delle Armi del Castello Carlo V di Monopoli ospita la mostra di scultura del maestro Francesco Valentini. La rassegna, inaugurata il 28 settembre (la cerimonia nella foto), chiuderà i battenti il prossimo 4 ottobre. Valentini è un ottuagenario artista contadino di Turi, scultore e intagliatore di legno, che ha compiuto un lungo percorso di ricerca artistica su manufatti lignei, sulla pietra pugliese e sul marmo di Carrara proveniente dalle cave di Michelangelo, con cui ha realizzato capolavori classici, come la copia del ‘Ratto di Proserpina’ del Bernini. “È la prima volta che il Maestro Valentini si concede al pubblico, scegliendo la Sala delle Armi del Castello Carlo V per presentare e condividere il suo lungo percorso di ricerca artistica su manufatti lignei, sulla pietra pugliese e sul marmo di Carrara proveniente dalle cave di Michelangelo. Una persona semplice che per tanti anni ha accomunato la sua passione a quella del duro lavoro nei campi come contadino. Solo negli ultimi anni, ormai pensionato, si è dedicato completamente alla scultura, realizzando capolavori classici, come la copia del “Ratto di Proserpina” del Bernini che sono molto di più di una semplice copia”, afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Monopoli, Rosanna Perricci.