Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella suggestiva cornice della chiesa di San Salvatore in mostra una trentina di opere dell’artista Napoletano

La rassegna si conclude a fine luglio e può essere visitata tutti i giorni in mattinata e nel pomeriggio-sera

 

Nella suggestiva chiesa di San Salvatore, una delle perle del centro storico di Monopoli, è in corso la mostra dell’artista Stefano Napoletano, nato in Belgio ma da anni residente a Monopoli, la città dei suoi genitori. La rassegna ospita una trentina di opere che vale la pena ammirare non solo per la vivacità dei colori dei suoi dipinti. Napoletano è un pittore autodidatta che dispensa emozioni trasferendole sulle sue tele. Autentiche opere d’arte frutto di dedizione e sacrificio, oltre che di ore e ore di grande lavoro fisico e mentale. Pur essendo nato in Belgio, l’artista è profondamente legato alla città di Monopoli che lo ha accolto dopo la sua infanzia trascorsa all’estero. Un legame talmente forte che ha portato l’artista a regalare al Comune, proprio qualche settimana, una tela raffigurante la Portavecchia all’era del post lockdown causato dall’epidemia. L’opera resterà nelle sale del municipio a perenne memoria. La rassegna potrà essere visitata tutti i giorni, mattina e pomeriggio-sera, fino al 31 luglio. Poi, dall’1 al 31 agosto, Napoletano sarà presente con altre opere nello storico Palazzo Martinelli, che si affaccia sull’antico porto di Monopoli.