Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Soddisfazione del Partito Democratico e del Gruppo Misto per l’apporto costruttivo fornito nell’ultima seduta consiliare

Diverse proposte sono state recepite dal sindaco Annese e dalla maggioranza di centrodestra

 

In riferimento all’esito dell’ultimo consiglio comunale del 21 dicembre scorso, durante il quale sono stati approvati i cinque provvedimenti che erano all’ordine del giorno, tra i quali il bilancio di previsione 2021-2023, il Partito Democratico e il Gruppo Misto hanno voluto sottolineare, con due note-stampa distinte, il loro apporto costruttivo ai lavori consiliari. Ecco una sintesi dei loro comunicati.

 

Partito Democratico. Dopo aver ufficializzato l’ingresso nel gruppo consiliare di Cecilia Matera e Claudio Licci, che si affiancano al capogruppo Feliciano Indiveri, il Pd sottolinea la soddisfazione per l’approvazione della delibera riguardante un accordo tra il Comune e il consorzio ‘Priula’ per l’implementazione della tariffazione puntuale in materia di raccolta dei rifiuti. Si tratta, è scritto nella nota, “di un provvedimento che si ripercuoterà positivamente sulle tasche dei cittadini che pagheranno una tariffa più equa che premierà soprattutto i più virtuosi. Una approvazione che ci rende particolarmente orgogliosi, considerando che si tratta dell’attuazione di una proposta avanzata dal Partito Democratico già in occasione del bilancio previsionale dello scorso anno, attraverso uno specifico emendamento”. Soddisfazione è stata espressa anche per i tre emendamenti presentati per quanto concerne il bilancio previsionale, uno dei quali (la gestione del centro funzionale Lama Belvedere) è passato all’unanimità mentre gli altri due saranno recepiti non appena il Collegio dei Revisori dei Conti darà il via libera. 

 

Gruppo Misto. Altrettanta soddisfazione esprimono i consiglieri comunali del Gruppo Misto Giuseppe Campanelli, Franco Leggiero e Antonio Rotondo per l’apporto dato al bilancio di previsione. “Siamo contenti soprattutto perché questa volta, anche se in ritardo, - scrivono i tre - il sindaco e l'intera maggioranza hanno saputo e voluto recepire le nostre numerose proposte, concretizzatesi con la presentazione e accettazione dei nostri numerosi emendamenti”. Emendamenti che hanno riguardato alleggerimento fiscale (Imu, Tari e Tosap), incentivi alle attività commerciali e mercatali, valorizzazione della pesca, mobilità sostenibile ed altro. A proposito dell’ultima seduta consiliare, tenutasi in videoconferenza, i tre consiglieri del Gruppo Misto hanno voluto stigmatizzare l’assenza dei Revisori dei Conti, “un fatto gravissimo che ha costretto tutti a rinviare al primo consiglio utile l’approvazione di alcuni emendamenti, che vedranno il loro definitivo accoglimento, quando a breve, si discuteranno le variazioni di bilancio”. Tra gli emendamenti da approvare ci sono alcuni del Gruppo Misto sui quali c’è l’impegno del sindaco e della maggioranza di governo cittadino.