L’opposizione abbandona il consiglio comunale in videoconferenza: la variazione di bilancio passa con i soli voti dei consiglieri di maggioranza

Tutti gli emendamenti della minoranza sono stati bocciati. Rinviato l’atto d’indirizzo per lo stadio ‘Veneziani’

 

Poco più di sei ore di dibattito in videoconferenza per approvare la variazione di bilancio previsionale 2021-2023 e relativi allegati con i soli voti dei tredici consiglieri dei partiti di maggioranza, dopo che tutti i consiglieri di opposizione (Gruppo Misto, compreso) avevano abbandonato la seduta consiliare. Il motivo dell’abbandono sta nella bocciatura di tutti gli emendamenti presentati dai consiglieri di minoranza. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata il no all’emendamento presentato da Giulia Cazzorla (Movimento 5 Stelle) sulle falde acquifere nella zona industriale. Un emendamento che aveva il parere favorevole degli organi di controllo. Inizialmente l’assemblea aveva rinviato il primo punto all’ordine del giorno: l’atto d’indirizzo per la concessione di servizi dello stadio ‘Veneziani’ e della tensostruttura di via Benedetto Croce.