Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Papio: il consiglio comunale non viene convocato da due mesi e stiamo pensando di segnalare il tutto al prefetto

Il consigliere comunale di del Movimento ‘Manisporche’ denuncia l’immobilismo dell’amministrazione

 

Il consiglio comunale di Monopoli non viene convocato da due mesi ed Angelo Papio, capogruppo del Movimento ‘Manisporche’, oltre a denunciare l’immobilismo dell’amministrazione guidata dal sindaco rieletto (con una maggioranza bulgara) Angelo Annese minaccia di segnalare la situazione al prefetto di Bari. Lo sottolinea in un comunicato nel quale ricorda, tra l’altro, la mancata nomina delle Commissioni consiliari e nessuna riunione dei capigruppo. “L’amministrazione – scrive Papio - sta agendo deliberando in giunta. Così a noi non resta che scorrere le delibere inserite nell’Albo Pretorio del sito del comune di Monopoli per scoprire quello che accade in città: si tratta di un grave tentativo di esautorare dei suoi compiti il consiglio comunale. Un modo per delegittimarci dal punto di vista politico, culturale e sociale. Una svalutazione dei costrutti della Carta Costituzionale, attribuendo al consiglio comunale solo un ruolo di ratifica di quanto deciso in giunta, facendo venir meno la funzione di indirizzo e di controllo del consiglio rispetto alle decisioni di giunta”. Di qui la decisione di richiamare ufficialmente la segretaria comunale al rispetto del regolamento e alla nomina delle Commissioni consiliari e in caso contrario di segnalare il tutto al prefetto di Bari.