Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Festa della Liberazione: Sel attacca il sindaco Romani

Nel mirino lo spostamento della ricorrenza e il contenuto del manifesto

Dura presa di posizione del direttivo di Sinistra Ecologia e Libertà di Monopoli sulla decisione dell’amministrazione comunale di spostare a venerdì 29 aprile la celebrazione del 66° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. In una nota Sel attacca “il sindaco Romani e la sua amministrazione di destra” perché  “non perdono occasione per tentare di sminuire l’importanza della festa del 25 aprile”. “Dopo averla festeggiata nel 2010 in maniera stramba, chiamandola festa della libertà e della democrazia – continua la nota - quest'anno la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo  viene spostata in una giornata lavorativa, a cui è facile intuire che saranno presenti pochissime persone. Speriamo che questa volta il sindaco sia più chiaro di quanto non lo sia stato nel manifesto affisso per lo spostamento in cui si legge: ‘…. rivolgiamo il nostro commosso e riconoscente ricordo a coloro che con abnegazione e coraggio riaffermarono gli ideali di libertà e democrazia nel nostro Paese”. Sel si augura che dal 2012 “la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo riprenda il suo giusto posto e non ci tocchi sentire che è stata eliminata”.