Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consiglio comunale: rinviati il Pza e il monitoraggio ambientale. Papio, per protesta, se ne va

L’assemblea, in un’ora e mezza di seduta, ha approvato tre provvedimenti 

 

Come previsto, il consiglio comunale di Monopoli, riunitosi nel pomeriggio di oggi 9 febbraio, ha rinviato l’esame del Piano di zonizzazione acustica, dell’atto di indirizzo sul monitoraggio ambientale e il regolamento sul Piano Casa. L’assemblea, in poco più di un’ora e mezza, ha comunque approvato il provvedimento con il quale la città di Monopoli viene proclamata ‘Civitas Mariae’ (a maggioranza e la sola astensione del consigliere di Manisporche Angelo Papio), l’accorpamento del demanio stradale  di immobili intestati catastalmente alla proprietà privata utilizzati ad uso pubblico da oltre venti anni (13 voti favorevoli dei consiglieri di maggioranza, tutti quelli di opposizione erano fuori dall’aula) e, infine, la convenzione per l’attuazione dell’intervento progettuale previsto dal patto per lo sviluppo della città metropolitana di Bari (all’unanimità). Non essendoci una visione chiara sui tre provvedimenti rinviati, è stato il sindaco Romani stesso ad invitare l’assemblea a soprassedere. Questo non ha però impedito al consigliere Papio di prendere posizione sulla vicenda del monitoraggio ambientale chiedendo all’amministrazione comunale, comunque accusata di perdere tempo, di istituire immediatamente due tavoli operativi con tutti i soggetti interessati. Finito l’intervento, Papio, per protesta e visibilmente risentito, ha abbandonato l’aula.