Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

Riunione Fi-Patto con la Città: quale futuro per le aree dell’ex cementeria e della Casina del serpente?

Durante l’incontro si è parlato anche del destino del palazzetto (incompiuto) di via Procaccia

 

I partiti di centrodestra che reggono la maggioranza del comune di Monopoli hanno cominciato l’esame dei provvedimenti che si intendono portare a termine fino alla primavera del prossimo anno quando si tornerà a votare per il nuovo sindaco e consiglio comunale. Gli argomenti sono essenzialmente tre: l’area dell’ex cementeria che occupa una buona parte del bacino portuale, l’area nei pressi della Casina del serpente e il palazzetto (incompiuto) di via Procaccia. L’input lo ha dato il sindaco Romani nella riunione di maggioranza della scorsa settimana sollecitando i partiti della coalizione a parlarne. E i primi a muoversi sono stati i consiglieri e relativi segretari di Forza Italia e Patto con la Città che, come è noto, si sono uniti in Federazione (la foto è di repertorio). La riunione si è tenuta nel primo pomeriggio di lunedì 29 maggio nella sede degli Azzurri. Non è stata presa alcuna decisione ma si è cominciato a discutere sui tre provvedimenti. Stando alle indiscrezioni non c’è un’idea precisa su quello che si vuole fare. Ad esempio sul palazzetto di via Procaccia si attende l’esito di uno studio di fattibilità affidato ad un pool di tecnici. Ogni ipotesi (demolizione, semi-demolizione o vendita) resta attuabile. Altrettanto si può dire per l’area dell’ex Casina del Serpente, dove si potranno costruire degli appartamenti residenziali, messa in vendita ma l’asta è andata deserta per ben due volte. Ancora più complessa la vicenda relativa all’area dell’ex cementeria sulla quale vige, stando a quanto affermano i consiglieri di minoranza, una sorta di ‘silenzio’ che, però, preoccupa (non a caso proprio il Partito Democratico ha indetto una conferenza stampa per mercoledì pomeriggio 31 maggio). Fin qui la riunione di Fi-Patto che non ha deciso nulla. Da vedere cosa è intenzionata a fare l’Udc.