Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

Direzione Italia chiude la porta a Sorino-Campanelli e strizza l’occhio all’Udc-Area Popolare

Il lavoro sarà la priorità del programma elettorale e con le primarie si sceglierà il candidato sindaco di centrodestra  

Primarie per la scelta del candidato sindaco di centrodestra e lavoro: sono i capisaldi che accompagneranno la fase pre-elettorale di Direzione Italia, che ha il suo leader in Aldo Zazzera, presidente del consiglio comunale uscente. Zazzera lo ha ribadito nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella serata di martedì 30 maggio chiudendo definitivamente la porta a Francesco Sorino, consigliere di ‘Cittadini in Movimento’, che, spesso, è stato detto, agisce “in nome e per conto di Direzione Italia fuori dalle mura cittadine” (è nota la condivisione del progetto politico di Raffaele Fitto, leader indiscusso dei ‘Leoni italiani’, da parte del chirurgo monopolitano). Altrettanto ambigua viene definita anche la posizione del vice-sindaco Giuseppe Campanelli, capo riconosciuto della lista civica ‘Patto con la Città”, anch’egli molto vicino al progetto dell’europarlamentare salentino Fitto, ma che ultimamente ha stretto un patto federativo con Forza Italia. Un patto che non contempla le primarie per la scelta del prossimo candidato sindaco di centrodestra. Di qui la decisione, annunciata nell’incontro con i giornalisti, di avviare quanto prima una serie di tavoli politici. A cominciare con l’Udc-Area Popolare nel tentativo di “poter continuare il percorso amministrativo iniziato nove anni”. Se tutto dovesse naufragare, ha sottolineato la portavoce Anna Capra, “Direzione Italia è in grado di correre da sola e il candidato sindaco sarà Zazzera”.