Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Fumata nera dal tavolo politico di centrodestra: nessun partito ha fatto nomi di candidati-sindaco

La riunione è durata un’ora e c’è chi minimizza sull’accaduto e chi parla di spaccatura 

C’è chi minimizza sull’accaduto affermando che ci sono state piccole scaramucce e chi parla di rottura tra Udc e il resto degli alleati (Forza Italia e Patto con la Città soprattutto, e poi Direzione Italia, La Voce della Gente e Operazione 24): sta di fatto che dalla riunione odierna dei partiti di centrodestra che governano Monopoli da quasi cinque anni nessuno ha fatto nomi sul candidato sindaco e la discussione si è arenata dopo poco più di un’ora. Il sindaco Romani ne ha preso atto e, stando a quanto dichiarato nei giorni scorsi, se ne laverà le mani lasciando decidere i partiti. Insomma, c’è il rischio che la compattezza dell’attuale maggioranza sia veramente ad alto rischio di sbriciolarsi. Tra gli alleati solo Direzione Italia spinge per le primarie per la scelta del candidato sindaco. In Forza Italia i pretendenti per tale incarico restano Giuseppe Martellotta e Sergio Marasciulo mentre Giuseppe Campanelli è il favorito nel Patto. L’Udc ha più ‘galli’ nel pollaio della toto-candidatura a primo cittadino: si chiamano Angelo Annese, Stefano Lacatena e Rosanna Perricci (tre assessori uscenti) e Antonio Rotondo. Stando così la situazione, si troverà un'intesa?