Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le tre Liste civiche pronte a riunirsi in Federazione con l’apporto di Pd e Manisporche: ecco il nuovo centrosinistra

L’ipotesi di Contento per poter attuare il programma illustrato in campagna elettorale

 

Il successo delle Liste di centrodestra con conseguente elezione a sindaco di Angelo Annese ha significato il dato inconfutabile che una parte rilevante della città di Monopoli si identifica nel centrodestra ed occorre prenderne atto ma occorre aggiungere che il centrosinistra ha fatto registrare l’affermazione più importante negli ultimi 20 anni, persino migliore di quella registratasi con l’elezione di Paolo Leoci, ultimo sindaco di centrosinistra nel 2003: è bastata questa premessa di Nuccio Contento in conferenza stampa per sgombrare il campo da ogni possibile allusione a rimpianti per la mancata affermazione personale e della sua coalizione. L’obiettivo di raggiungere la soglia tra il 35 e 40% è stato raggiunto ma è mancato -  ha ripetuto - l’apporto del Movimento 5 stelle che si è fermato al 6%  per poter andare al ballottaggio. E in quel caso si sarebbe giocata un’altra partita, per dirla in gergo sportivo. Si poteva fare di più e il confronto con la stampa è scivolato inevitabilmente sul comportamento del Pd regionale e di Emiliano, in particolare, “che ha condizionato sia il Pd locale che la coalizione”. Ininfluente, secondo Contento, è stato il mancato apporto alla causa di “chi ha ballato davanti al Comitato di Annese nella notte di domenica”, Contento non ha fatto nome e cognome ma il riferimento è a Marilù Napoletano, che alle politiche del marzo scorso era stata candidata, ma non eletta, nelle file del Pd. Infatti, un filmato apparso sui social la inchioda in una esultanza spropositata all’arrivo di Annese nel Comitato di via Roma. Lei che era stata una strenua avversaria del centrodestra di Romani. Contento ha evitato ulteriore polemica e, stimolato sul futuro del centrosinistra, ha ribadito che si deve ripartire da questo risultato per mettere un macigno sulla politica logora e autoreferenziale ipotizzando la nascita di una Federazione tra le tre Liste Civiche rappresentate in consiglio comunale: ‘Contento per Monopoli’ che ha eletto i consiglieri Cecilia Matera, Silvia Contento (sua figlia) e Carlo Maria Maione (che lo sostituirà per la rinuncia che ha già ufficializzato), ‘Monopoli Civica’ che ha eletto Claudio Licci e ‘Insieme per Monopoli’ che ha eletto Francesco Tamborrino. E con l’ausilio di Manisporche (confermato il consigliere uscente Angelo Papio) e del Pd (eletto il segretario cittadino Feliciano Indiveri), che hanno proprie organizzazioni di partito, “dobbiamo provare – ha concluso Contento – a dare attuazione al nostro programma che è stato sottoscritto da tutti i sei partiti della coalizione”.