Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla vigilia del consiglio comunale c’è ipotesi di cambiamento di scenario in ‘Patto con la Città’ e Forza Italia

Nella seduta consiliare, in programma il 18 settembre, si esamina il bilancio di previsione 2018-2020 

 

Dopo la pausa di ferragosto, il consiglio comunale torna a riunirsi in sessione straordinaria martedì 18 settembre alle ore 16,00 per esaminare quattro punti all’ordine del giorno, tra i quali i più importanti riguardano l’adozione dello schema di convenzione per la gestione associata del Piano Sociale di Zona 2018-2020 e il bilancio di previsione 2018-2020, che comprende l’assestamento generale di bilancio, la ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e la salvaguardia degli equilibri di bilancio. A parte l’aspetto prettamente amministrativo, c’è attesa per un eventuale nuovo scenario politico che potrebbe verificarsi all’interno della maggioranza di centrodestra. Si sussurra di trattative in corso per la costituzione di un gruppo politico che comprenda Antonio Rotondo, eletto consigliere comunale in Forza Italia, Franco Leggiero e Giuseppe Campanelli, entrambi eletti nella lista civica ‘Patto con la Città’. Tutti e tre sono rimasti scontenti dopo l’assegnazione delle deleghe assessorili e consiliari decisa dal sindaco Angelo Annese. A Rotondo era stata offerta una delega consiliare all’ambiente, che ha rifiutato e Leggiero aveva avanzato richiesta per ottenere la presidenza del consiglio, che è invece andata al secondo più suffragato del ‘Patto’, Luigi Colucci. Per questo motivo, entrambi hanno espresso il disappunto nei confronti di Annese nella seduta-bis di insediamento dell’agosto scorso. Il terzo è rimasto in silenzio ma all’interno del Patto è opinione diffusa che si sta lavorando proprio alla costituzione dell’inedito gruppo, che prenderebbe il nome di ‘Monopoli nel cuore’. Fonti interne al Patto parlano anche di un tentativo fatto da Leggiero e Campanelli per ottenere l’adesione di Vincenzo Laneve, entrato in consiglio comunale nelle file della Lista Civica al posto di Ilaria Morga, nominata assessore ai Servizi Sociali. Il tentativo, però, si è risolto con un nulla di fatto.