Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Variazioni di bilancio e modifica Piano delle opere pubbliche, adeguamento Pug al Pptr: ok del consiglio comunale

Consiglieri di maggioranza compatti. Sul secondo provvedimento voto contrario del solo Papio

 

Il consiglio comunale di Monopoli ha dato il via libera alle variazioni del bilancio previsionale 2018 (con conseguente modifica delle opere pubbliche) e alle osservazioni sull’adeguamento del Piano Urbanistico Generale al Piano Paesaggistico Territoriale Regionale: sono stati i due provvedimenti più importanti della seduta svoltasi venerdì 30 novembre. La prima delibera è stata approvata con i 15 voti dei consiglieri della maggioranza di centrodestra mentre i 7 consiglieri di minoranza hanno espresso voto contrario. Il secondo provvedimento è stato votato favorevolmente da 19 consiglieri mentre il solo consigliere Angelo Papio (Manisporche) ha votato no. Via libera (a maggioranza e con qualche astensione dei consiglieri di minoranza) anche ai sette debiti fuori bilancio previsti nell’ordine del giorno. All'unanimità è  passata la sdemanializzazione di porzioni di aree ubicate in via Procaccia (con successiva alienazione delle stesse ed acquisizione al patrimonio comunale di porzione di area al fine di agevolare la viabilità ciclopedonale). 

 

Il dibattito. I toni della discussione sono stati pacati. L’assessore al bilancio Alessandro Napoletano ha introdotto a grandi linee i contenuti delle 34 pagine del provvedimento che hanno interessato le variazioni, definite di “lievi entità”, che, comunque, hanno lasciato il pareggio dei conti tra entrate e uscite. L’aumento della Tari (la tassa sui rifiuti) di 150 mila euro ha dato lo spunto ai consiglieri di opposizione di mettere il dito nella piaga di un servizio raccolta che resta precario anche a parere del sindaco Angelo Annese. Il quale ha fatto il punto della situazione dopo che nella stessa mattinata del 30 novembre aveva partecipato ad una riunione dell’Aro con i sindaci di Mola di Bari, Polignano a  Mare e Conversano. L’8 dicembre, come è noto, scade l’ultimatum ad adempiere alle clausole contrattuali da parte della ditta Falzarano che gestisce il servizio. “Mi risulta – ha riferito il sindaco - che negli ultimi tempi la Falzarano sta consegnando le pattumelle nelle zone in cui la raccolta differenziata non era iniziata e, comunque, la differenziata è aumentata dal 19 al 31%”. “Insomma – ha concluso – qualcosa si sta muovendo ma è ancora presto per decidere cosa si farà dopo la scadenza del termine”. Un altro tema toccato è stato quello relativo all’organizzazione degli eventi natalizi, affidata senza alcun concorso pubblico. A sollevare il caso è stato il consigliere di ‘Insieme per Monopoli’ Francesco Tamborrino che, sulla questione degli affidamenti diretti, ha sottolineato, starà molto attento. Per quanto riguarda il provvedimento delle osservazioni sull’adeguamento del Pug al Pptr, Papio, il solo che ha votato contro, ha giustificato il dissenso con “i continui errori” commessi finora dall’amministrazione (le due precedenti e l’attuale) in materia di pianificazione urbanistica. Gli altri consiglieri di minoranza, invece, hanno votato favorevolmente insieme a quelli di centrodestra.