Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I vertici pugliesi della Lega ufficializzano il nuovo gruppo consiliare monopolitano, in attesa di eleggere il segretario

L’ultimo arrivato Rotondo: il partito di Salvini rappresenta i miei ideali di centrodestra

 

Quasi tutto scontato nella conferenza stampa convocata dalla Lega per ufficializzare la costituzione del nuovo gruppo consiliare al comune di Monopoli. Un gruppo che, come noi di Monopoli Libera per primi avevamo dato notizia, ha raggiunto le cinque unità: a Piero Barletta, unico eletto alle amministrative del giugno scorso, si sono aggiunti Giuseppe Campanelli, Franco Leggiero e Vincenzo Laneve che hanno lasciato la lista civica ‘Il Patto con la Città’ e che già avevano ufficializzato il passaggio nell’ultima seduta del consiglio comunale prima della pausa natalizia, e per ultimo Antonio Rotondo, che ha rinnegato Forza Italia, nelle cui fila era stato eletto. I cinque supporteranno il lavoro dell’assessore Angela Pennetti (nominata in quota Lega). L’ufficializzazione del nuovo raggruppamento è avvenuta nella mattinata di oggi 22 gennaio alla presenza dei segretari regionale e provinciale del partito di Salvini, rispettivamente Andrea Caroppo ed Enrico Balducci, e del commissario della sezione monopolitana, il castellanese Domi Ciliberti. Presenti anche il sindaco Angelo Annese (“sono stato invitato ed eccomi qua”) e, tra il pubblico, anche Erika Lotesoriere, che ha giustificato la presenza per il legame di amicizia che ha con Rotondo. I segretari Caroppo e Balducci ed il commissario Ciliberti, nei loro interventi, dopo aver ribadito che la Lega, oltre ad essere un partito di governo, ha a cuore le sorti dell’intera Italia e non più della sola Padania, hanno annunciato che nel giro di un mese e mezzo la sezione monopolitana avrà un segretario che sarà eletto dagli iscritti. Segretari e consiglieri comunali hanno giurato pieno appoggio all’amministrazione guidata da Annese sottolineando che, al momento, non è in atto alcuna richiesta per ottenere un secondo assessorato. “Farla ora è denigrante – ha risposto il commissario Ciliberti ad una nostra precisa domanda – e nella Lega vige la meritocrazia: se in futuro meriteremo un altro assessorato lo chiederemo”. A proposito dell’incondizionato appoggio all’amministrazione Annese, sempre noi abbiamo eccepito che i primi segnali per mettere in difficoltà gli assessori Ilaria Morga (in quota ‘Patto con la città’, la lista civica creata da Campanelli 15 anni fa ) e Aldo Zazzera (in quota Direzione Italia) si sono già registrati nell’ultima seduta di consiglio comunale. Inoltre, Campanelli, nell’intervento di apertura della conferenza stampa, ha parlato di “traditori e Giuda” presenti nel Patto: circostanze che lo hanno portato ad abbandonare la sua ‘creatura’. ‘Traditori e Giuda’, per dirla con le stesse parole dell’ex vice sindaco, che sono parte integrante dell’apparato del sindaco Annese (Morga e Luigi Colucci, il secondo più suffragato del Patto, che ricopre l’incarico di presidente del consiglio comunale. Di qui la nostra ulteriore domanda racchiusa in una sola parola: contraddizioni? Campanelli, chiamato in causa, ha utilizzato il politichese affermando, tra l’altro, che nel Patto si è agito “per interessi personali”. Di qui il suo passaggio nella Lega “un partito che ha stravolto la vecchia politica”. Gli ha fatto ecco Rotondo: “ho scelto la Lega perché rappresenta i miei ideali di centrodestra”. Poche parole di Laneve: “preferisco i fatti e per questo motivo mi impegnerò”. Massimo impegno e dedizione ad Annese: questo il messaggio telefonico di Leggiero, assente perché in vacanza con la famiglia in Spagna. La serie degli interventi si è chiusa con Barletta e Pennetti che hanno augurato lunga vita all’amministrazione Annese. Al sindaco è toccato il compito di un breve saluto: una sorta di ‘benedizione’ al nuovo gruppo. (Nardo Stama)