Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sì al rendiconto 2018 ma si è discusso di rifiuti, monitoraggio ambientale, parcheggi e Portavecchia

Il documento finanziario è stato approvato con i 17 voti dei consiglieri di centrodestra, 6 i voti contrari 

Con 17 voti favorevoli (tutta presente la maggioranza di centrodestra) e 6 contrari (due assenti tra i banchi dell’opposizione: Angelo Papio e Francesco Tamborrino) il consiglio comunale di Monopoli ha approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2018 che ha fatto registrare un avanzo di amministrazione di poco più di 340 mila euro, ma nelle tre ore di discussione pacata si è parlato di alcuni problemi che si registrano in città, tra i quali: la raccolta rifiuti, il monitoraggio ambientale, le strisce blu e il rischio erosione di Portavecchia.

Rifiuti. Non è un mistero che il servizio sia carente e lo hanno ribadito sia consiglieri di maggioranza che di opposizione. Al sindaco Angelo Annese, sollecitato dalla consigliera d’opposizione Silvia Contento, è toccato il compito di fare il punto della situazione dopo l’avvenuta rescissione del contratto con l’azienda Ecologia Falzarano, vincitrice del bando ma dichiarata inadempiente da un provvedimento del commissario dell’Aro Bari 8 (che raggruppa i comuni di Monopoli, Conversano, Mola di Bari e Polignano a Mare), Gianfranco Grandaliano. Quest’ultimo, all’indomani della rescissione, aveva chiesto una relazione a ciascuno dei quattro sindaci in cui indicare gli scenari futuri. Che restano due: dare l’incarico alla seconda azienda o alle altre due che seguono in graduatoria oppure rifare tutto il bando. Per questa seconda ipotesi sono favorevoli i comuni di Polignano a Mare e Mola di Bari, mentre Conversano e Monopoli sono propensi a far scorrere la graduatoria (ed in quest’ultimo caso c’è da verificare l’accettazione o meno delle ditte). Insomma, un vero e proprio rompicapo che Grandaliano, ha detto Annese, dovrà risolvere probabilmente entro la fine di questa settimana o all’inizio della prossima.

Monitoraggio ambientale. Il tema è stato tirato in ballo dalla consigliera del Movimento 5 stelle Giulia Sonia Cazzorla che ha reclamato un monitoraggio dell’ambiente e della salute “serio” e che non può avvenire con il progetto ‘Among’, recentemente illustrato dall’amministrazione comunale.

Strisce blu. Sul problema dei parcheggi è stato il capogruppo della Lega Piero Barletta a muovere le critiche all’assessore Aldo Zazzera sui recenti provvedimenti (una nuova Ztl in zona ex Ina Casa, eliminazione di parcheggi liberi lungo l’anello esterno di piazza Vittorio Emanuele II, ecc.). Zazzera non si è scomposto ed ha annunciato che presto verrà portato a conoscenza della città il nuovo Piano Urbano del traffico (Put) che in città manca da oltre 20 anni. A tal proposito un maggior coinvolgimento nelle scelte in tema di mobilità urbana ha reclamato la consigliera Contento.

Portavecchia. Il gruppo della Lega ha annunciato di aver predisposto, con l’ausilio di un pool di tecnici, un progetto per far fronte in via definitiva al problema dell’erosione a Portavecchia. Il progetto verrà presentato nella prossima seduta di consiglio comunale quando si discuteranno le variazioni di bilancio.