Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La maggioranza di centrodestra rinvia l’esame delle interrogazioni della minoranza alla prossima seduta

Proteste dei consiglieri di opposizione. Rescisso il contratto di locazione dell’ex chiesa Cristo delle Zolle 

 

Il consiglio comunale di Monopoli, oltre al rendiconto finanziario 2018 (di cui vi parliamo in un altro articolo), ha approvato altri quattro punti dell’ordine del giorno: due debiti fuori bilancio relativi ad altrettante sentenze giudiziarie, il recesso del contratto di locazione dell’ex chiesa rurale di Cristo delle Zolle e, infine, l’assemblea ha proceduto all’elezione nella Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari di Corte d’Assise e di Corte d’Assise d’Appello dei consiglieri Vincenzo Laneve (Lega) e Claudio Licci (Monopoli Civica). A questo punto restavano da esaminare altri cinque provvedimenti: le modifiche al ‘Regolamento per la concessione di contributi, vantaggi economici e affidamento di servizi che mirino alla promozione del territorio’ e quattro interrogazioni presentate dai partiti di opposizione su depuratore, scuola Melvin Jones, rifiuti e Piano Casa (recentemente approvato dal consiglio comunale). Su proposta della consigliera Anna Capra (Noi per Monopoli) l’assemblea ha deciso a maggioranza (15 voti favorevoli) di rinviare la discussione sui cinque argomenti alla prossima seduta consiliare scatenando le proteste dei consiglieri di opposizione.