Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il caso/Rotondo, Leggiero, Laneve e Campanelli ‘slegati’ dalla maggioranza e dal capogruppo-coordinatore Barletta

I quattro consiglieri hanno disertato la seduta consiliare sulle variazioni di bilancio

 

Dopo l’astensione su alcune delibere nel consiglio comunale di metà ottobre, i quattro dei cinque consiglieri della Lega Antonio Rotondo, Franco Leggiero, Vincenzo Laneve e Giuseppe Campanelli sono passati ad una forma di protesta più eclatante nei confronti del capogruppo-coordinatore Piero Barletta e della stessa maggioranza di centrodestra che regge l’amministrazione comunale di Monopoli. I quattro ‘slegati’, come qualcuno li ha definiti, hanno disertato la seduta consiliare del 13 novembre nonostante avessero avuto un incontro con il sindaco Annese per le vicissitudini sorte dopo le elezioni del Consiglio della Città Metropolitana di Bari (il rieletto consigliere Leggiero è stato appoggiato solo in parte dai consiglieri monopolitani di centrodestra) e che, evidentemente, non ha sortito alcun effetto. Un’assenza fatta rilevare quasi alla conclusione della seduta consiliare da Francesco Tamborrino che ha parlato di “crisi politica” all’interno della maggioranza. Gli ha risposto Barletta che, dopo aver sottolineato che “il vero leghista sono io”, ha prima ironizzato sul virus che avrebbe spedito i quattro “in ospedale”, poi ha sviscerato i motivi, a suo dire, della loro assenza “se non ci sono le poltrone non si viene in consiglio comunale” e, infine, ha espresso il dispiacere per l’atteggiamento assunto “dall’ultimo arrivato” dei quattro. Il capogruppo-coordinatore non ha fatto il nome ma si riferiva chiaramente a Laneve. A chiudere il caso ci ha pensato Giacomo Piepoli (Monopoli al Centro): “la maggioranza è compatta e unita”. Sarà così? (N.S.)