Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Piano Casa di Monopoli resta invariato: nelle aree produttive si potranno realizzare abitazioni

Le modifiche presentate dai consiglieri di opposizione sono state bocciate dalla maggioranza di centrodestra

 

Nessuna modifica alla delibera approvata l’11 aprile del 2019 sul cosiddetto ‘Piano Casa’ e pertanto si potranno realizzare abitazioni nelle aree produttive (dove insistono già contesti consolidati) in deroga al Piano Urbanistico Generale del comune di Monopoli. La modifica di quella delibera era stata sollecitata dagli otto consiglieri di opposizione Cecilia Matera, Silvia Contento, Carlo Maria Maione, Francesco Tamborrino, Claudio Licci, Feliciano Indiveri, Angelo Papio e Giulia Cazzorla che, invece, hanno sempre sostenuto il rispetto delle direttive del Pug e quindi l’inedificabilità nelle aree produttive. Ma sia l’emendamento che la delibera, presentati dall’opposizione ed esaminati nel corso del consiglio comunale svoltosi nella giornata di giovedì 30 gennaio (nella foto), sono stati bocciati dai 13 consiglieri della maggioranza di centrodestra. L’assemblea ha inoltre approvato all’unanimità un provvedimento relativo all’accorpamento al demanio stradale di immobili di proprietà privata utilizzati ad uso pubblico. Infine, approvati con i soli voti dei consiglieri di maggioranza (e l’astensione della minoranza) due debiti fuori bilancio.