Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dimissioni a catena nella Lega di Monopoli: abbandona il Carroccio anche il giovane Tropiano

Il candidato consigliere comunale alle scorse amministrative elenca una serie di criticità del partito   

 

Dimissioni a catena nella Lega Salvini Premier di Monopoli. Dopo l’abbandono dei quattro consiglieri comunali Antonio Rotondo, Franco Leggiero, Giuseppe Campanelli e Vincenzo Laneve passati tutti nel Gruppo Misto dopo essere stati eletti il primo in Forza Italia e gli altri tre nella Lista Civica ‘Patto con la Città’, ecco le dimissioni del giovane Leonardo Tropiano che era stato candidato consigliere alle elezioni amministrative di due anni fa nel partito del Carroccio. In una nota inviata alla stampa Tropiano evidenzia le tante criticità del partito: la mancanza di una sede, “nessun tipo di raccolta firme, manifestazioni, incontri con esponenti nazionali sono avvenute, se non sotto le elezioni europee, nella classica modalità acchiappavoti”. “Io ero un giovane tesserato la cui indole tende alle gazebate, al proporre il tesseramento, alla raccolta firme e soprattutto alla politica attiva e non morta come quella che possiamo vedere a Monopoli – continua Tropiano – e pertanto mi sentivo stretto in una morsa soffocante”.  “Il comportamento dei vertici – aggiunge - era tutto quello che io non condivido, per me la politica si fa in piazza, per strada, in mezzo alle persone e non da casa”. Tropiano non abbandona la politica e conclude “riparto da Monopoli e dalle idee per migliorarla che sono sicuramente tante, sempre pronto all'ascolto, come chi mi conosce sa bene”.