Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il difensore Silvestri rompe l’equilibrio di una gara scialba e il Catania, complice la distratta difesa del Monopoli, si porta a casa il successo

La squadra biancoverde non tira mai in porta e viene bloccato anche sulle fasce. Scienza si lamenta del terreno di gioco

 

Il Catania vince a Monopoli per 1-0 con gol del difensore Silvestri di testa al 7’ della ripresa e azzera la penalizzazione di quattro punti in classifica in un campionato che ha già perso il Trapani che non si è presentato a Catanzaro e sarà quindi escluso. Alla luce di ciò il Monopoli non farà la trasferta proprio a Trapani nel turno infrasettimanale di mercoledì 7 ottobre. La sconfitta dei biancoverdi è cocente perché i biancoverdi sono stati la brutta copia di quelli ammirati a Castellamare di Stabia ed a Reggio Emilia contro la Reggiana. La squadra non ha mai tirato in porta, sono mancati i cross dalle fasce e si è commessa l’ingenuità di far segnare di testa Silvestri a seguito di un calcio di punizione battuto dalla tre quarti di campo. Insomma, una gara da dimenticare al più presto e pensare subito a quella di domenica col Teramo che oggi ha pareggiato a Bari. Match al piccolo trotto ma maschia: sette giocatori ammoniti (cinque del Catania e due del Monopoli) più l’allenatore biancoverde Scienza. Le azioni di rilievo cominciano al 12’ con un cross dalla sinistra di Starita che non trova compagni in area. Al 36’ ci prova l’ex Sarao dai venti metri ma Pozzer blocca in due tempi. Detto del gol catanese al 7’, da registrare un altro colpo di testa di Silvestri sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma Pozzer, questa volta, respinge in angolo. La gara va avanti tra sostituzioni e interruzioni di gioco per falli. Mister Scienza, a fine partita se la prende anche con le condizioni del terreno che non permettono di giocare palla a terra.