Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli coglie un prezioso pari sul campo della Turris ma l’arbitro gli nega due rigori che gridano vendetta

In vantaggio i padroni di casa con Pandolfi. Il pari lo firma Arlotti, al debutto con la maglia biancoverde

 

Il Monopoli rialza la testa sul campo della Turris: gioca bene, coglie un pari che gli muove la classifica ma reclama giustamente due rigori netti che l’arbitro Maggio di Lodi ha negato in maniera vergognosa su altrettanti interventi irregolari su Paolucci che si è preso ingiustamente anche il cartellino giallo (nel primo episodio al 24’ della ripresa ) mentre l’allenatore Scienza si è beccato il rosso per proteste dopo il secondo episodio in pieno recupero al 46’. Episodi da rigore a parte, la squadra biancoverde avrebbe meritato il successo per il gioco espresso soprattutto dopo lo svantaggio al 4’ del secondo tempo, causato dal solito regalo difensivo che ha permesso a Pandolfi di mettere il pallone nella porta incustodita anticipando il portiere Pozzer, Arena e Sales dopo il rilancio alla ‘viva il parroco’ di Di Nunzio che si è trasformato in un assist per l’attaccante campano (nel primo tempo da registrare un tiro di Santoro respinto da Abagnale, un colpo di testa di Rainone parato da Pozzer e un’occasionissima sciupata da Romano a centro area solo davanti al portiere del Monopoli). Gli ingressi di Paolucci (per Vassallo), Lombardo (per Piccinni), Marilungo (al posto di Santoro), e poi di Arlotti (per Guiebre) e Montero (peer Starita) hanno dato verve al gioco dei monopolitani, diventati ben presto padroni in ogni settore del campo e le occasioni da gol sono fioccate quasi in rapida successione. Al 22’ angolo di Lombardo e colpo di testa a botta sicura di Starita ma Di Nunzio salva sulla linea a portiere battuto. Al 24’ il rigore negato a Paolucci che si becca il giallo per le proteste. Al 36’ il meritato pareggio di Arlotti (all’esordio con la maglia del Monopoli) in girata su assist di Paolucci. Non paga dell’1-1 la squadra biancoverde pigia sull’acceleratore e al 38’ Marilungo offre a Paolucci un pallone da spingere solamente nel sacco. Il sinistro dell’ex Reggina è alto tra la sua disperazione e quella dei compagni. Al 44’ il secondo penalty negato sempre a Paolucci e Scienza per proteste viene allontanato dal campo. Non basta perché ancora Paolucci al 46’ non riesce ad inquadrare la porta su un cross dalla sinistra. La gara finisce con le recriminazioni dei biancoverdi. Negli spogliatoi il tecnico della Turris, Fabiano parla di risultato giusto ottenuto “contro una grande squadra”. Non è d’accordo dall’altra parte capitan Piccinni che fa riferimento ai due errori arbitrali, decisivi sull’esito del match. Rincara la dose Paolucci: "due rigori netti che ci negano la vittoria". Ora testa al derby casalingo col Bari mercoledì 21 ottobre alle ore 20,45.