Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prima sconfitta in trasferta del Monopoli: il Palermo passa in vantaggio su rigore di Almici, poi il raddoppio di Marconi e il tris di Saraniti

Prestazione scialba dei biancoverdi che non impensieriscono il portiere rosanero Pelagotti  

 

Nella tredicesima giornata d’andata giunge la prima sconfitta fuori casa del Monopoli. Il Palermo s’impone con un punteggio netto di 3-0 anche se a dare il via al successo è un calcio di rigore trasformato da Almici al 20’ del primo tempo. Il raddoppio avvenuto dopo due minuti con un colpo di testa del difensore Marconi, lasciato libero di alzarsi in area con Mercadante incautamente incollato al suolo, sul calcio d’angolo battuto da Silipo ha dato il colpo di grazia alle velleità dei biancoverdi di far risultato al ‘Barbera’. Il tris lo ha messo a segno alla mezz’ora della ripresa Saraniti. A fronte delle tre reti e di almeno altre cinque occasioni da gol (di cui tre in maniera consecutiva al 9’ del primo tempo con Rauti, Saraniti e Floriano, di Silipo al 15’ del p.t. e di Floriano al 18’ della ripresa) create dai padroni di casa, la squadra biancoverde non ha mai tirato un pallone nello specchio della porta avversaria se si esclude un calcio di punizione indiretto in area al 4’ minuto di gara per un incauto passaggio all’indietro del difensore rosanero Somma al proprio portiere Pelagotti. Il tiro di Paolucci si è infranto sulla barriera umana palermitana posizionata sulla linea di porta. Questo è stato l’unico pericolo creato dai monopolitani nel corso di tutti i 95’ di gara. Altre due conclusioni sono state effettuate da Marilungo, su assist di Paolucci, al 15’ della ripresa, il cui sinistro, peraltro svirgolato, si è perso sul fondo e da Guiebre al 41’, con il pallone che è finito fuori di un soffio. Tutto qui il match che regala al Palermo la gioia dei tre punti mentre il Monopoli torna a casa con il morale sotto i tacchi dopo una prestazione decisamente scialba.