Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli spreca due rigori con Starita e Giorno regalando il successo alla capolista Ternana

La squadra biancoverde fa un figurone e paga dazio per gli errori dal dischetto

 

Il Monopoli comincia il nuovo anno con una sconfitta così come aveva chiuso il vecchio. E’ una sconfitta che fa rabbia per come è maturata sul campo della capolista Ternana. La squadra biancoverde esce battuta per 2-1 ma spreca due calci di rigore con Starita e Giorno che potevano cambiare le sorti del match. Il Monopoli ha fatto una bella figura al cospetto della capolista e la sconfitta è assolutamente immeritata.

 

La cronaca. Scienza schiera subito due dei tre nuovi arrivati: Riggio in difesa e Soleri in attacco. E proprio il centravanti di scuola Roma crea un pericolo davanti a Iannarilli dopo 50’’. Pericolo maggiore per il portiere umbro al 6’ con il colpo di testa di Giosa che va fuori di poco. All’8’ il risultato si sblocca grazie ad un rigore trasformato da Vantaggiato e concesso dall’arbitro Di Graci per un mani di Riggio su cross di Furlan. Al 26’ l’arbitro assegna il rigore al Monopoli per atterramento in area di Starita ad opera di Boben. Lo stesso Starita calcia rasoterra a lato del palo alla destra di Iannarilli. L’attaccante monopolitano si riscatta al 44’ realizzando il gol del pari dopo un tiro di Giosa ribattuto dalla difesa umbra. Si va al riposo sul punteggio di 1-1. Il Monopoli potrebbe portarsi in vantaggio al 2’ con Tazzer, servito da Paolucci, ma il tornante alza la palla sulla traversa. Al 15’ esce Starita (la foto di repertorio è di Gabri Latorre) ed entra Currarino, al suo esordio in biancoverde. Al 16’ il capitano Defendi riporta in avanti la Ternana con un sinistro chirurgico che s’infila alla destra di Menegatti. Currarino si presenta al 17’ con un sinistro che si perde di poco alto oltre la traversa. Cambi da una parte e dall’altra tra il 22’ e il 25 con Scienza che fa entrare Samele e Giorno al posto di Piccinni e Vassallo. E’ un Monopoli a trazione anteriore nel tentativo di pareggiare l’incontro. L’occasione non manca al 28’. Paolucci, il migliore dei biancoverdi, si fa concedere un rigore per un fallo di mano in area di Salzano. Sul dischetto va Giorno che manda la palla letteralmente alle stelle. Al 33’ Samele non riesce ad impattare il pallone permettendo la parata di Iannarilli. Al 37’ entrano pure Guiebre e Lombardo. Proprio quest’ultimo al 41’ sfiora il palo con un destro che si perde di un soffio a lato con Iannarilli praticamente battuto. Da Terni esce un Monopoli vivo e vegeto che ha dato molto fastidio alla capolista.