Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Zambataro quasi all’ultimo respiro pareggia i conti con un deludente Avellino che va in vantaggio solo su rigore

Quinto gol del centrocampista monopolitano che insacca di testa sul cross di Guiebre al 92’ 

 

Il Monopoli ferma la serie di sei vittorie consecutive della vice capolista del girone meridionale di serie C Avellino conquistando un prezioso pareggio per 1-1 in extremis con Zambataro (nella foto di Gabri Latorre il gol) dopo il vantaggio degli irpini su rigore di D’Angelo per un ingenuo fallo di Riggio sull’ex monopolitano Carriero. La sconfitta sarebbe stata ingiusta perché l’Avellino ha francamente deluso. La squadra di Braglia, squalificato e in tribuna, ha praticamente vissuto di rendita dal 25’ del primo tempo quando è passata in vantaggio con l’ingenuità di Riggio e la trasformazione del penalty di D’Angelo. Il portiere del Monopoli Satalino soltanto al 7’ della ripresa è stato impegnato severamente con un doppio intervento su Illanes e Maniero e al 35’ su conclusione (parata) di Bernardotto. Insomma, ordinaria amministrazione mentre gli irpini facevano sfoggio del loro ‘mestiere’ nei minuti finali racimolando una serie di rimesse laterali nel tentativo di portare a casa i tre punti. Il piano è saltato al 92’ quando Guiebre ha pescato solo nel cuore dell’area Zambataro che di testa ha messo il pallone in rete. Il suo quinto sigillo stagionale che è valso un meritatissimo pareggio al termine di un’altra settimana di passione in casa biancoverde con ben dodici giocatori indisponibili tra Covid-19, infortuni e la squalifica di tre giornate di Paolucci. Ultima annotazione: l’esordio in C tra le file dei monopolitani del 18enne Francesco Basile. Profetiche le parole dell’allenatore monopolitano Scienza nel presentare la gara con l’Avellino: il Monopoli ha dei giovani validi sui quali puntare. E’ stato così: ora testa al match di martedì sul campo della Vibonese prima dei confronti casalinghi con Palermo e Casertana. Tre gare che potrebbero aprire nuovi orizzonti nel futuro dei biancoverdi.