Amopuglia Monopoli: il derby col Fasano vale il campionato

Sabato 9 aprile la squadra chiama a raccolta i tifosi

C’è attesa per il derby di basket tra Amopuglia Monopoli e Fasano che può valere la promozione diretta nella serie C  regionale. Si giocherà sabato 9 aprile alle ore 19 presso la Palestra IPSIAM. A sole 4 giornate dal termine in testa alla classifica vi è il Fasano a 46 punti, con la squadra di coach Santini che dovrà osservare alla tredicesima il turno di riposo ed ha quindi disputato una gara in più rispetto all’Amopuglia che insegue a 44 punti. Lo scontro diretto acquista, a questo punto della stagione, un peso quasi determinante ai fini del primo posto. Da una parte c’è il Fasano che ha nell’attacco il suo punto forte mentre i monopolitani fanno della difesa l’arma migliore. Arbitreranno l’incontro Giuseppe Curri e Francesco Lavino, fischietti con molti anni di esperienza in categorie superiori. “Per noi è molto importante – ha affermato il coach monopolitano Massimo Cazzorla - per loro è decisiva. Abbiamo disputato finora un buon campionato, per provare a vincerlo dobbiamo fare ancor meglio, ma questo pensiero non deve ossessionarci. Siamo una squadra giovane, è giusto essere ambiziosi, ma sappiamo di avere di fronte avversari molto quadrati ed esperti. Questa loro qualità è emersa purtroppo anche all’andata, quando abbiamo chiuso addirittura con 18 punti di scarto una partita giocata alla pari fino al 35° minuto, subendo nel finale troppi episodi negativi e la pressione ambientale. Sabato dovremo essere più lucidi e provare a giocare la nostra pallacanestro, che è fatta di attenzione difensiva, energia ed entusiasmo, sfruttando il fatto di poter ruotare tutti e 10 i giocatori che dovrò scegliere di portare a referto. Sarà una bella serata di sport, l’augurio di tutti è che venga fuori una partita bella e corretta, che onori il bellissimo testa a testa di queste 2 squadre, iniziato ben 7 mesi fa”.  Sugli spalti a tifare per il Monopoli ci sarà Piero Millina, il tecnico bolognese che guidò la Tognana nel 1982.