Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Basket: trasferta a Castellaneta dell’Amopuglia

L’imperativo è vincere, per mantenere il primo posto

Nella domenica delle Palme l’Amopuglia giocherà alle ore 19 al PalaTifo in Via Aldo Moro contro il Castellaneta la prima delle tre partite decisive per le sorti del torneo di serie D. L’en plein significherebbe la conquista del primo posto e la conseguente promozione nella serie C regionale.  Il coach Massimo Cazzorla ha il difficile compito di preparare la sua squadra ad un confronto molto difficile sul piano tecnico, poiché gli avversari sono tra i più forti dell’intero girone. E soprattutto il tecnico monopolitano dovrà risollevare il morale della truppa dopo la morte di Vito Grattagliano, l’ex giocatore di basket stroncato da un infarto all’inizio di questa settimana. L’Amopuglia, che giocherà con le canotte listate a lutto, ha chiesto ed ottenuto che la gara inizi con un minuto di raccoglimento in memoria di Vito. Ma ecco le dichiarazioni di Cazzorla alla vigilia del match: “Dobbiamo cercare di conquistarci il futuro, sapendo che il nostro destino dipende solo da noi. Rispettiamo il Castellaneta, squadra forte e ben allenata, ed ho già detto ai ragazzi di prepararsi ad una gara vera ed intensa, senza aspettarsi favori di sorta. Finora abbiamo lavorato duro per essere qui, dobbiamo farlo ancora fino alla fine del campionato. Siamo mentalmente pronti a tutto, se non dovessimo farcela ad essere promossi subito sappiamo che potremo dire la nostra nei play – off, lavoriamo tutta la settimana in 12 e devo lasciare fuori a turno 2 giocatori che sarebbero in grado di dare il loro contributo. Questo mi dà la giusta tranquillità per dire che possiamo essere protagonisti fino in fondo, reggendo la pressione di questi giorni. Alleno ragazzi intelligenti e dalle buone doti agonistiche, so che non smetteranno di esserlo proprio adesso che siamo vicini a varcare i traguardi che con tanto sacrificio stiamo inseguendo da metà agosto”.