Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

Il Foggia passa a Monopoli e torna capolista, i biancoverdi sopra di tre punti dai play-out

Successo meritato dei satanelli che hanno colpito due pali. Dubbi sul gol del 2-0 tra le proteste dei biancoverdi 

 

Il Foggia vince per 2-0 al Veneziani e torna capolista del girone C di Lega Pro. Il Monopoli resta tre punti sopra la zona play-out e recrimina sul raddoppio dei satanelli che, comunque, hanno meritato ampiamente il successo. Dopo il gol del vantaggio foggiano al 10’ del primo tempo con l’imprendibile Chiricò, il migliore in campo, restano molti dubbi sul 2-0 del Foggia che ha praticamente chiuso la partita al 40’ della prima frazione di gioco. C’è un primo dubbio sulla posizione di Chiricò che ha poi servito Di Piazza (secondo dubbio per un’altra posizione sospetta di fuorigioco). Il pallonetto di Di Piazza viene intercettato dal portiere Furlan che può solo respingere il pallone sul quale si avventa Agnelli che cade in area (terzo dubbio: toccato dai difensori monopolitani?). L’arbitro Perotti prima lascia proseguire. Poi, con notevole ritardo e su segnalazione del suo assistente, il direttore di gara assegna il rigore tra le proteste dei monopolitani. Dal dischetto tira Mazzeo che si fa respingere la palla da Furlan. Lo stesso attaccante di testa è più lesto di tutti e insacca il pallone del 2-0. La gara è praticamente finita in quel preciso istante. Da segnalare anche due pali colpiti dal Foggia. Al 27’ con Rubin e al 29’ con Di Piazza. E altre tre occasioni pericolose degli stessi satanelli con Mazzeo (28’ tiro fuori di poco), Chiricò (30’ tiro a giro con miracolo di Furlan che devia la palla in calcio d’angolo) e Mazzeo (78’ altra parata in angolo di Furlan dopo un assist di Chiricò). Del Monopoli solo un tiro di Pinto parato centralmente da Guarna dopo 20” dal fischio d’inizio e un colpo di testa di Genchi finito sul fondo da buona posizione. Troppo poco e per salvarsi occorrerà fare molto di più a cominciare dalla prossima trasferta di Catanzaro.