Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

Tra Catanzaro e Monopoli il pareggio è di..rigore: a segno dagli 11 metri Giovinco e Nadarevic

I biancoverdi salvati dal palo al 90’ su colpo di testa del difensore Prestia. Espulso Ricucci

 

Un pareggio di rigore tra Catanzaro e Monopoli ma i biancoverdi hanno rischiato la beffa al 90’ per un palo colpito di testa da Prestia. Sarebbe stata una punizione ingiusta perché la squadra monopolitana ha meritato il punto che la mantiene ancora sopra la zona play-out. Un pareggio meritato anche perché il Monopoli, a favore di vento nella ripresa, ha finito l’incontro in crescendo. Ma anche col vento a sfavore la compagine monopolitana ha cercato sempre di impensierire la formazione di casa. Infatti la prima minaccia giunge dalla punizione di Nicolini al 10’: il portiere De Lucia resta attento salvando la porta. Al 15’ ci prova Balestrero su assist di Nadarevic con palla che finisce alta. Dopo l’ammonizione di Carcione è Furlan a respingere un colpo di testa di Sarao. Al 23’ ingenuo fallo in area di Esposito. Per l’arbitro è rigore che Giovinco trasforma (il capitano biancoverde viene pure ammonito per le proteste). Nella ripresa la stessa azione si ripete nel medesimo punto nell’area giallorossa. Il fallo di Sarao su Sounas viene punito col tiro dal dischetto. Il sinistro violento di Nadarevic non dà scampo a De Lucia: la palla sbatte contro la parte inferiore della traversa e si deposita alle spalle dell’estremo difensore giallorosso. All’11 il Catanzaro reclama la massima punizione per una caduta in area di Prestia (una mezza cintura di Ferrara). L’arbitro lascia correre tra le proteste dei giocatori catanzaresi e del pubblico. Al 12’ tiro-cross di Ricucci che costringe De Lucia ad una deviazione miracolosa in angolo. Al 29’ assolo di Balestrero sulla fascia destra: il suo passaggio al centro non vede nessuno dei suoi compagni pronto alla correzione in porta: è una chiarissima occasione da gol. Il catanzaro si rifugia in calcio d’angolo. Al 38’ destro di Pinto da fuori area: di poco alto sulla traversa. Al 41’ stessa sorte per Montini: il suo colpo di testa su angolo di Cavagna (subentrato a Nicolini all’inizio della ripresa) si spegne poco oltre la traversa. Detto del palo colpito da Prestia al 45’, la cronaca registra l’espulsione di Ricucci al 47’. Il Monopoli muove nuovamente la classifica ma soprattutto mantiene il Catanzaro distante tre punti sotto.