Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

Zampa e Ricci: i primi colpi di mercato del Monopoli alla presentazione di Tangorra e Pelliccioni

Il tecnico: in difesa si giocherà ‘a tre’. Il nuovo diesse: prima volta al Sud ma non sono una scommessa

 

La presentazione ufficiale dell’allenatore Massimiliano Tangorra (un ritorno dopo i trascorsi biancoverdi come giocatore e tecnico) e del nuovo direttore sportivo Alfio Pelliccioni è stata occasione per conoscere il ruolo che reciterà il Monopoli nel terzo campionato consecutivo di serie C che prenderà il via nell’ultima domenica del prossimo mese di agosto, per come si disporrà tatticamente la squadra e per annunciare i primi colpi di mercato.

 

Lopez e le ambizioni. Dopo una breve introduzione del presidente Enzo Mastronardi, a parlare delle ambizioni del club biancoverde è il patron Onofrio Lopez, assente la scorsa settimana per il lancio della campagna abbonamenti. E Lopez è chiaro: “contiamo di recitare un ruolo da protagonisti. La serie B? Ora non ci pensiamo”.

 

La prima volta al sud di Pelliccioni. Il nuovo direttore sportivo Alfio Pelliccioli confessa di lavorare per la prima volta nel meridione d’Italia e per questo non si considera “una scommessa” (è la risposta ad una precisa domanda di chi vi scrive). Poi, riprendendo un po’ l’intervento del patron Lopez, conferma: “sono stato scelto per alzare l’asticella delle ambizioni”. Il riferimento è chiaramente quello di migliorare la classifica dei primi due anni: ingresso nei playoff. E per raggiungere l’obiettivo il diesse annuncia i primi colpi di mercato: il centrocampista 25enne Enrico Zampa, il difensore Ricci, l’acquisto definitivo di Bacchetti e il prolungamento del contratto di Sounass (entrambi lo scorso anno in biancoverde). Restano da coprire i ruoli di portiere (si fanno i nomi di Gori e Grandi), di un altro difensore (Magnani), di un centrocampista (Cruciani) e degli attaccanti (Paolucci, Barisic e Miracoli). Per quanto riguarda le uscite ci sono richieste per Ferrara, Franco e Pinto ma non è certo nulla. Le trattative sono avviate e si conta di definire il tutto prima del raduno.

 

Tangorra e la difesa a 3. Il Monopoli proporrà gioco: l’allenatore Tangorra lo ripete in più occasioni durante la presentazione confessando di essere emozionato per il ritorno in panchina. Nessun dubbio sull’assetto tattico della difesa: dietro si giocherà a tre. “Per il resto – aggiunge - si potrebbe giocare ‘a cinque’ con due attaccanti, oppure ‘a quattro’ con tre attaccanti”. Nel sottolineare che la scelta dei giocatori sarà fatta di comune accordo con il diesse Pelliccioni, Tangorra si è assunto le responsabilità e non ha alcun timore: “sono ottimista per il futuro e questo trasmetterò ai giocatori”.

 

Nessun caso Esposito. A fare chiarezza sul futuro dell’esperto difensore campano Pasquale Esposito che ha un altro anno di contratto (e vorrebbe giocare) e l’accordo per diventare un dirigente del Monopoli (a partire dalla stagione 2018-2019) ci pensa il presidente Mastronardi (su domanda di chi vi scrive). “Non c’è alcun caso Esposito – ribadisce – lui ha scelto di voler vivere a Monopoli perché si trova bene e per questo stiamo cercando di ottimizzare le sue capacità”.