Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un rigore di Genchi all’89 regala al Monopoli il successo che mancava da due mesi

L’arbitro lo assegna dopo l’atterramento di Paolucci ad opera del portiere del Fondi Elezaj   

Dopo due mesi il Monopoli torna alla vittoria contro il Racing Fondi grazie ad un rigore procurato da Paolucci all’89’ e trasformato da Genchi, al suo ottavo gol stagionale. Successo meritato e penalty sacrosanto in una gara che ha visto l’esordio sulla panchina monopolitana di Beppe Scienza, contento per i tre punti ma consapevole che lui e i suoi giocatori dovranno lavorare tanto dall’8 gennaio quando la squadra si ritroverà per la ripresa della preparazione (la terza giornata di ritorno del girone C di serie C è in programma il 21 gennaio ad Agrigento contro l’Akragas). Nei laziali c’è rammarico per la sconfitta rimediata nel finale di partita quando già si assaporava il ritorno a casa con il pari. La gara non ha offerto spettacolo ai circa 1500 spettatori e le condizioni del terreno di gioco hanno creato non pochi problemi di staticità. Il tecnico Scienza propone Ricci nel ruolo di play basso di centrocampo e Mavretic alle spalle dell’unica punta Sarao: sono le novità principali dello schieramento biancoverde. Proprio Mavretic è il più intraprendente all’inizio con due conclusioni che non hanno fortuna. Come non ha fortuna un colpo di testa di Ferrara sugli sviluppi di un calcio d’angolo: la palla si alza di poco sopra la traversa. Nella ripresa l’occasione più ghiotta per gli ospiti capita a Corvia ma il portiere del Monopoli Bardini sventa la minaccia con un ardito intervento. Immediata la risposta dei padroni di casa ma Sarao non giunge puntuale sull’invitante cross di Donnarumma. Altro pericolo laziale al 9’ con un colpo di testa di Vastola che da due passi manda il pallone di poco alto sulla traversa. I due allenatori si affidano alle sostituzioni per sbloccare il risultato. E’ più fortunato Scienza con la scelta di mandare in campo Paolucci e Genchi, i due attaccanti che gli confezionano il successo. Paolucci si fa atterrare dall’estremo difensore laziale Elezaj e per l’arbitro Garofalo di Torre del Greco non ci sono dubbi sul fallo da rigore. Sul dischetto si presenta Genchi che spiazza il portiere e regala tre punti d’oro alla sua squadra.