Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel derby col Francavilla il Monopoli cerca il successo per la matematica conquista dei play-off

Tra i biancoverdi mancheranno Bacchetti, Benassi, Zampa e Doudou; tra i messapici assente Albertini 

 

Battere la Virtus Francavilla significherebbe per il Monopoli conquistare matematicamente il diritto di partecipare ai play-off per la promozione in serie B. Soprattutto per questo motivo il derby pugliese (domenica 22 aprile alle ore 18,30 al ‘Veneziani’) assume un significato particolare. Play-off, tra l’altro, ai quali ambisce anche la squadra messapica, ora nona in classifica con 44 punti mentre i biancoverdi sono quattro gradini più in alto, al quinto posto. Un altro motivo d’interesse è rappresentato dalla rivincita che la tifoseria biancoverde chiede ai suoi beniamini dopo la sconfitta della gara d’andata. Insomma, le premesse per poter assistere ad un match acceso e si spera leale (in campo e sugli spalti) ci sono tutte. Sul terreno del ‘Veneziani’ toccherà ai giocatori il compito di farsi ammirare per le trame di gioco. Per quanto riguarda le formazioni. Tra gli ospiti mancherà lo squalificato Albertini ma questa assenza non peserà più di tanto nell’economia del gioco praticato dagli uomini del tecnico D’Agostino. Il difensore Prestia, in una dichiarazione della vigilia, ha affermato chiaro e tondo che il Francavilla intende far punti per inseguire, per il secondo anno consecutivo, l’obiettivo degli spareggi. In altre parole: il Monopoli è avvisato perché non troverà un avversario arrendevole. Dall’altro lato c’è l’allenatore del Monopoli Scienza che vuole regalare subito il sogno dei play-off alla propria tifoseria. Gli mancheranno i difensori Bacchetti e Benassi, il mastino di centrocampo Zampa e, notizia dell’ultim’ora, l’attaccante Doudou, che non figura tra i convocati insieme ai primi tre sopracitati. In più c’è Genchi che è stato recuperato in extremis da un acciacco e partirà dalla panchina. Attacco scontato, quindi, con Sarao e Salvemini. Per il testo, lo schieramento non si dovrebbe discostare molto da quello iniziale di Castellamare di Stabia. Abitrerà Mei di Pesaro.