Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Rende fa nuovamente festa a Monopoli: il killer, come lo scorso anno, è Rossini

Prova incolore dei biancoverdi che continuano ad essere evanescenti in attacco

 

Il Monopoli stecca l’esordio casalingo regalando al Rende il terzo successo che lo proietta ancora in testa alla classifica del girone  C a punteggio pieno in compagnia del Trapani. A decidere il match all’11’ della ripresa è l’attaccante Riccardo Rossini che ha un conto aperto con la squadra monopolitana. Anche lo scorso anno una sua rete (guarda caso nella stessa porta) regalò la vittoria per 0-1 alla squadra calabrese. Va subito detto che la capolista non ha rubato nulla mentre il Monopoli ha confermato la pecca emersa nella gara d’esordio a Potenza: gli attaccanti hanno le polveri bagnate e sono troppo evanescenti. L’allenatore Scienza, in tribuna per la squalifica, anche stasera, come era già successo in Lucania, li ha impiegati tutti (mezze punte comprese): è partito col tridente Berardi-De Angelis-Doudou ed ha concluso la gara con Mendicino-Gerardi-Mavretic. Il risultato è stato identico: non si punge e la squadra rimane a secco. In più c’è da registrare la perdurante assenza di Sounas (alle prese con un guaio al ginocchio e stavolta seduto in panchina) alla quale si è aggiunta quella di Scoppa (anch’egli relegato in panca): in altre parole sono mancate la fantasia del greco a ridosso delle punte e le geometrie dell’argentino a centrocampo. Due assenze pesanti che nell’economia del gioco monopolitano si sono fatte sentire. Ora si spera di recuperarli per la trasferta di Reggio Calabria in programma sabato 29 settembre.

 

La cronaca. La gara, disturbata dal vento, comincia bene per il Monopoli e Berardi sembra il più attivo del tridente. Il funambolo di San Marino è l’artefice delle ammonizioni dell’ex Franco (2’) e dell’aitante Minelli (13’), che si è dimostrato un gigante della propria linea difensiva. Lo stesso Berardi porge a Paolucci un pallone che finisce alto(16’). Al 20’ Donnarumma su punizione colpisce la traversa a portiere battuto. Ennesima incursione dell’ex stabiese sulla sinistra ma Doudou non è pronto a raccogliere l’assist e la difesa calabrese si salva. Al 34’ si fa male il capitano degli ospiti Actis Goretta che viene sostituito da Vivacqua. Il primo tempo si chiude con l’ammonizione a Rota. Il tecnico dei calabresi Modesto lascia negli spogliatoi Godano e presenta ad inizio di ripresa Viteritti. Dopo un tiro di Gigliotti parato, il  Monopoli al 3’ si rende pericoloso con un invito al bacio di Rota che mette Doudou al cospetto di Savelloni, ma la conclusione fiacca dell’attaccante biancoverde è facile preda del portiere (3’). All’11 il Rende passa su azione di contropiede con Rossini. A questo punto comincia la girandola delle sostituzioni ma non accade più nulla se non una traversa colpita (35’) dall’ex Franco dopo che Pissardo smanaccia la sfera, che poi finisce in angolo.