Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli si fa corsaro a Vibo Valentia, la Reggina costretta inesorabilmente alla resa

La squadra biancoverde vince per 1-3 con reti di De Angelis, Sounas e Doudou 

 

Il Monopoli comincia ad essere corsaro ed a Vibo Valentia, campo neutro, conquista il primo successo del suo quarto campionato consecutivo di serie C battendo nettamente la Reggina per 3-1 e riscattando la battuta d’arresto casalinga col Rende. I rientri di Scoppa in regia e di Sounas a centrocampo danno geometria e imprevedibilità al gioco dei biancoverdi ed i risultati si sono visti. La Reggina regge solo nel primo tempo che si chiude sull’1-1. Nella ripresa la compagine monopolitana detta legge e dilaga in ogni parte del campo. Il 3-1 è la logica conseguenza dello strapotere fisico e tecnico del Monopoli che potrebbe arrotondare il punteggio in più di un’occasione. Ma va bene così e sabato 6 ottobre (ore 14,30) arriva al Veneziani il capolista Trapani.Ci sarà da divertirsi.

 

La cronaca. L’allenatore monopolitano Scienza  propone il 3-5-2 con Rota impiegato a destra in difesa e Berardi a far coppia con De Angelis in attacco. Da Donnarumma (nella foto), come al solito spina nel fianco sull’out di sinistra, parte il cross sul quale la difesa reggina, portiere Confente compreso, resta incerta e De Angelis di testa rompe il digiuno dopo la caterva di reti realizzate in serie D portando in vantaggio il Monopoli al 6’. Al 14’ viene ammonito Conson e al 21’ Sounas tira alto dai 25 metri. La Reggina risponde un minuto più tardi con Marino ma Pissardo para facilmente. Al 35’ bella trama monopolitana con Sounas che smarca Donnarumma davanti al portiere. Il tiro è alto ma c’è il fuorigioco dello stantuffo mancino monopolitano. Al 37’ la Reggina raggiunge il pari. Rota si fa saltare facilmente (sarà l'unica pecca di una prestazione positiva) ricacciata sulla traversa da Marino con un pallonetto. Sulla ribattuta si avventa Tulissi di testa che insacca a porta vuota. Al 42’ esce per infortunio Maritato e gli subentra Tassi. Squadre invariate ad inizio di ripresa ma al primo affondo, al 4’, il Monopoli passa in vantaggio. Fabris s’invola sulla destra e porge palla al centro: velo di Berardi e Sounas di destro fulmina il portiere con un pallone che tocca la parte interna del palo e finisce in rete. Al 9’ ci potrebbe essere il 3-1 ma De Angelis (su cross dell’imprendibile Donnarumma) colpisce in maniera sporca la palla che viene ricacciata fuori da un difensore amaranto a due passi dalla porta. Sul pallone si avventa ancora Sounas che calcia di sinistro ma questa volta Confente respinge in tuffo, poi l’azione sfuma in un nulla di fatto. L’allenatore della Reggina Cevoli corre ai ripari con le sostituzioni che non sortiscono alcun effetto. Sono efficaci, invece, i cambi di Scienza che, al 19’,  manda in campo una nuova coppia d’attacco Doudou-Mendicino al posto di De Angelis-Berardi. E Doudou ripaga la fiducia al 26’ calciando di poco fuori la conclusione di destro. Gli va meglio al 31’ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo della Reggina, percorre una prateria dalla metà campo fino al portiere che supera con la sola finta di corpo senza toccare palla, che deposita nella porta incustodita. E’ il trionfo. Ma c’è ancora tempo per un’altra conclusione dello scatenato attaccante monopolitano al 43’ (palla fuori) mentre al 46’ è Maimone ad avere sul destro il pallone del quarto gol. Il tiro è centrale e Confente blocca senza difficoltà.