Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palle inattive fatali per il Monopoli, la Juve Stabia vince in rimonta il suo sesto incontro consecutivo

Da manuale il vantaggio di Berardi, poi le reti di testa di Troest e Carlini ribaltano il punteggio

 

La Juve Stabia coglie il sesto successo nei sei incontri disputati e rimane sempre alle spalle della capolista Trapani che di gare ne ha disputate otto ed è avanti di una sola lunghezza. La squadra campana vince il confronto col Monopoli per 2-1 rimontando lo svantaggio iniziale. Un successo maturato con due reti scaturite da altrettanti calci d’angolo battuti alla perfezione dallo specialista Calò sui quali la difesa monopolitana poteva essere più attenta. Davvero un peccato aver subìto la sconfitta in questo modo perché la squadra monopolitana, soprattutto nel primo tempo, non ha demeritato giocando un buon calcio. Nella ripresa ci si aspettava la reazione dopo il vantaggio degli stabiesi ma è mancata la lucidità e un po' più di determinazione per pareggiare. La gara è molto sentita in casa stabiese dopo l’en plein di risultati. Il Monopoli non sta certo a guardare ed è ben disposto sul terreno di gioco. Il primo pericolo è per Pissardo e nasce da un errore in disimpegno di Bei, preferito a Ferrara come esterno destro della difesa a tre. Sui piedi di El Ouzni, lanciato a rete, si fionda il portiere monopolitano che smanaccia il pallone evitando il contatto con l’attaccante stabiese. Sulla traiettoria si trova Carlini che calcia nella porta sguarnita. Ma De Franco in acrobazia salva un gol praticamente fatto. La squadra biancoverde, scampato il pericolo, continua a presidiare egregiamente ogni zona del campo. Perfetto lo scambio tra Rota e Scoppa, il cui destro dal limite dell’area si perde di un soffio a lato. Al 23’ si sblocca il risultato e l’azione che porta in vantaggio il Monopoli è da manuale del calcio. Da Rota a Scoppa che lancia in profondità e nel corridoio ancora il tornante greco, restituito nel ruolo a lui più congeniale, che mette al centro per l’accorrente Berardi che appoggia in rete (nella foto di Gabry Latorre). Festeggiano i tifosi monopolitani sugli spalti del Menti. Dopo un’ammonizione a Scoppa, la Juve Stabia trova il gol del pareggio. Al 29’ angolo di Calò e dalla mischia in area sbuca la testa del difensore Troest. Al 37’ esce Allievi per infortunio ed entra Aktaou. Al 44’ si pareggiano anche le ammonizioni. Sul taccuino dell’arbitro finisce Canotto. Nella ripresa al 5’ altro angolo di Calò e sulla ribattuta di Pissardo il più lesto è Carlini che di testa insacca a due passi dalla porta. Mister Scienza corre ai ripari e toglie contemporaneamente la coppia di attaccanti Gerardi-Berardi sostituendola con Mendicino e Doudou. Al 15’ Scoppa si fa soffiare il pallone ma Pissardo devia sulla traversa una conclusione di El Ouzni. Il portiere monopolitano si ripete al 31’ su tiro di Canotto. Il finale è di marca monopolitana con due conclusioni di Doudou e Mendicino. Ma il risultato non cambia.