Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La traversa e l’ex Pisseri salvano il Catania, il Monopoli muove la classifica con il pari

Prova maiuscola dei biancoverdi che devono migliorare nel reparto d’attacco

 

Il Catania impatta per 0-0 a Monopoli ma deve ringraziare la traversa e l’ex Pisseri se la porta resta inviolata. Ai punti il match se lo è aggiudicato il Monopoli che non ha concesso quasi nulla agli etnei, gran favoriti per la promozione diretta in serie B. Ma cominciamo con la traversa: l’ha colpita all’11’ della ripresa Zampa con Pisseri ormai superato. Il portiere etneo si è invece superato al 9’ del primo tempo su una conclusione velenosa di Doudou, apparso molto determinato ed incisivo. Al 18’, infatti, lo stesso attaccante si è visto respingere in angolo da un difensore un altro fendente insidioso. Al 40’, sempre della prima frazione, Pisseri ha tolto letteralmente dalla propria porta un pallone che lo stava beffando e calciato direttamente dalla bandierina dell’angolo da un super Scoppa, che ha vinto nettamente il duello con il regista catanese Lodi, francobollato in prima battuta da Berardi (mossa azzeccata da mister Scienza). Direte voi: e il Catania? Annullate le due punte Marotta e Curiale dalla triade Ferrara-De Franco-Mercadante, la squadra di Sottil è vissuta in proiezione offensiva sulle sortite del centrocampista Angiulli, con due tiri di sinistro che hanno costretto il portiere monopolitano Pissardo alla respinta. Nel Catania hanno retto la difesa ed il centrocampo. Nel Monopoli, a parte Doudou che, comunque, ha sprecato una grossa occasione al 1’ della ripresa girando alto sulla traversa un cross perfetto di Donnarumma, ci si attende di più dagli altri due attaccanti. Mendicino ha corso tanto ma ha tirato verso la porta una sola volta al 22’ del primo tempo con palla finita a lato. Gerardi, che gli è subentrato, non ha neppure tirato verso la rete. E’ in questo settore che occorrerà ancora lavorare in attesa di riavere a disposizione De Angelis e, soprattutto, Sounas, dai cui piedi potrebbero partire suggerimenti utili agli attaccanti. Archiviato lo 0-0 col Catania, ora testa al Catanzaro, un’altra big che farà visita al Veneziani sabato 27 ottobre alle ore 16,30.