Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Siracusa solo un pari ma resta il rimpianto di aver sciupato una grande occasione per vincere

La squadra biancoverde, passata in vantaggio con Mendicino, si fa raggiungere da Ott Vale all'85' 

Da Siracusa viene fuori solo un pari 1-1 ma resta grande rammarico di aver sciupato l’occasione per vincere e appaiare Rende, Catanzaro e Catania al terzo posto della graduatoria del girone C di serie C. Il Monopoli si consola (per modo dire) per aver conseguito l’undicesimo risultato utile consecutivo che lo conferma al sesto posto della classifica. Il rammarico giunge dopo l’essere passato in vantaggio con Mendicino e l’aver tenuto in pugno la gara nella ripresa che ha dominato sfiorando ripetutamente in raddoppio. Purtroppo il non chiudere le partite resta un po' la pecca principale dei biancoverdi in questa stagione che, comunque, resta da incorniciare. A 5’ dal termine Ott Vale, grazie anche ad una involontaria deviazione di De Franco e dopo un fallo ai danni di Gatti non rilevato dall'arbitro, raggiunge il pari che dà ossigeno agli aretusei.  

La cronaca. Rispetto alla gara interna col Rieti Scienza attua il turnover e lascia inizialmente in panchina Doudou e, soprattutto, cambia modulo: è 3-5-1-1, con Sounas a supporto del rientrante Mendicino. Al 3’ indecisione tra Gatti e De Franco in difesa, ma ci mette una pezza Bei che salva una pericolosa penetrazione aretusea. Al 5’ da Fabris a Maimone, il cui destro si alza sulla traversa. All’11 Tiscione, tra i più attivi, da metà campo vede Pissardo fuori dai pali e tenta di sorprenderlo con un pallonetto che si perde di poco a lato. Stesso angolo e stesso protagonista del tiro: Tiscione di sinistro lambisce il palo. Al 18’ palo colpito da Catania di testa su cross di Palermo. Sulla ribattuta cross in area ma Pissardo fa buona guardia e sventa la pericolosa palla nell’area piccola. Al 26’ un altro errore in disimpegno dei monopolitani offre a Tiscione un’altra palla-gol: il sinistro dell’indemoniato attaccante siracusano si stampa sul palo alla destra di Pissardo. Il Siracusa sembra concedersi una pausa e permette a Scoppa e compagni di riordinare idee e gioco. Al 43’ la gara si sblocca: cross di sinistro di Fabris e colpo di testa di Montinaro, il portiere Messina respinge come può ma sulla palla si avventa come un falco Mendicino che la deposita nel sacco con il sinistro. Ad inizio di ripresa la squadra biancoverde si presenta con Paolucci al posto di Montinaro. Proprio l’ex pescarese al 7’ innesca Gatti che porge a Mendicino che tira fuori. All’8 Paolucci non è fortunato: la sua rasoiata di destro colpisce il palo, sulla ribattuta Mendicino fa centro ma la rete viene annullata per fuorigioco dell’attaccante. E’ un monologo monopolitano. Al 10’ duetto Sounas-Mendicino, rasoterra di quest’ultimo che si spegne ancora di poco fuori. Al 12’ è Maimone che di destro cerca di sorprendere Messina che si salva con il piede destro. Si ripete il centrocampista biancoverde al 13’, il tiro centrale è bloccato dal portiere aretuseo. Comincia la girandola delle sostituzioni: dalla panchina subentra, tra gli altri, Ott Vale che risulterà decisivo più tardi. Al 27’ un cross di Donnarumma non trova nessuno in area. Al 30’ Rizzo s’invola in area ma Pissardo gli sbarra la strada. Al 40’ il pari: cross dalla destra e Ott Vale in diagonale, dopo una involontaria deviazione di De Franco e una precedente svista dell'arbitro che ha sorvolato su un evidente fallo commesso ai danni di Gatti, beffa l’incolpevole Pissardo. La gara non ha più storia. Si torna nuovamente in campo domenica 30 dicembre con la prima giornata di ritorno: il Monopoli sarà ospite del Catania.