Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gol di Doudou non basta al Monopoli per vincere, il Potenza acciuffa il pari con Longo

Risultato giusto e contenti tutti nel dopo partita: le due squadre ambiscono ai play-off 

 

Il nuovo anno del Monopoli comincia con un pareggio interno che, tutto sommato, appare giusto per quello che si è visto in campo. Una rete per parte e azioni pericolose equamente divise. Alla fine l’1-1 ha accontentato sia i biancoverdi che il Potenza. Lo hanno detto nel dopo-partita sia il presidente lucano Caiata, che ha elogiato l’ospitalità ricevuta, che l’amministratore unico del Monopoli Laricchia, insieme al tecnico Scienza. Un piccolo rammarico è trapelato dalle parole dell’allenatore del Monopoli che, a suo dire, stava per operare dei cambi verso il quarto d’ora della ripresa ma il gol dei potentini al 18’ ha scombussolato i suoi piani. Qualche innesto a centrocampo sarebbe servito in quel lasso di tempo in cui il Potenza è sembrato più tonico ed efficace, come ha ammesso il tornante Fabris, passato anch’egli dalla sala stampa. Nonostante tutto il Monopoli ha avuto un altro paio di occasioni per fare il 2-1 e l’impresa non è riuscita. Così come non è riuscito il Potenza a fare bottino pieno. In conclusione il punto fa classifica mantenendo intatti gli obiettivi delle due squadre: l’approdo nei play-off di promozione. Ai posteri l’ardua sentenza.

 

La cronaca. Ci sono novità nelle due compagini. Tra gli ospiti, subito in campo Sepe e Bacio Terracino, con l’ex Genchi che fa coppia in attacco con Franca. Tra i biancoverdi manca De Franco, infortunato e spedito in tribuna (è in dubbio anche per l’incontro di mercoledì 23 gennaio a Rende), al suo posto c’è Gatti mentre Paolucci sostituisce Zampa, squalificato. Dopo un fase di studio con l’unica eccezione di una punizione dello specialista Emerson respinta con i pugni da Pissardo, il Monopoli passa in vantaggio al 23’ con un bella triangolazione Paolucci, Sounas, Doudou. La conclusione del colored biancoverde non dà scampo a Ioime (nella foto di Gabry Latorre il gol). E’ il suo settimo sigillo stagionale: un buon bottino. Nel giro di due minuti il Potenza costruisce due pericoli: al 30’ Bacio Terracino mette in rete ma con un evidente fallo di mano. L’arbitro Paterna di Teramo annulla il gol ed ammonisce l’attaccante rossoblù. Un minuto dopo è Franca a calciare un pallone che sorvola la traversa reclamando una spinta, comunque ricevuta fuori dall’area. Il direttore di gara lascia proseguire. Al 40’ punizione dai  20 metri di Gerardi, Ioime è bravo a distendersi sulla sua destra per smanacciare la palla in angolo. Nella ripresa il Potenza entra con un altro spirito e l’ex Genchi di sinistro al 3’ alza il pallone oltre la traversa (sarà l’unico acuto di una gara anonima, la sua uscita al 12’ è salutata dagli appalusi dei tifosi monopolitani). Al 7’ Guaita, messo solo davanti a Pissardo da un tocco di Franca, si divora un gol praticamente fatto calciando a lato. Il Monopoli risponde con una bella azione cominciata da Fabris e rifinita da Gerardi (di testa) per Doudou, che non riesce a concludere a due passi dalla porta. Al 15’ brivido in area monopolitana sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Pissardo blocca in presa alta. Al 16’ gol annullato a Mercadante per fuorigioco. Al 18’ il pari del Potenza con Longo, entrato poco prima al posto di Genchi. Nell’occasione Pissardo sfiora la palla ma non riesce ad intercettarla. Al 22’ la prima delle due occasionissime dei monopolitani per riportarsi in vantaggio. Gerardi di testa mette il pallone nell’angolino ma Ioime riesce nel miracolo della deviazione e il tap-in di Mercadante è fuori misura. Al 25’ Salvemini (entrato poco prima al posto di Doudou) serve su un piatto d’argento un pallone a Sounas che di sinistro manda tra le braccia di Ioime. Anche il Potenza vorrebbe vincere e ci prova ancora con Longo (al 30’ para Pissardo) e con Franca (al 32’ il sinistro è alto). I due allenatori fanno ricorso alle sostituzioni ma il risultato di 1-1 non cambierà più.