Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C’è il derby col Bisceglie e il Monopoli mette nel mirino la conquista del quinto posto in classifica

Scelta obbligata in attacco con la coppia Doudou-Gerardi, Gatti sostituirà Bastrini e Sounas va in panchina

 

Osservato il turno di riposo di domenica scorsa e archiviato il pari ottenuto sul campo della Viterbese nel recupero infrasettimanale della sesta giornata d’andata, il Monopoli torna a giocare in casa il derby contro il Bisceglie domenica 10 marzo alle ore 16,30. Un incontro che il tecnico del ‘Gabbiano’ Beppe Scienza ha considerato cruciale per l’ingresso quasi definitivo nella griglia dei play-off, a prescindere dal posto che si andrà ad occupare al termine della regular season. Naturalmente, occorrerà vincere per raggiungere l’obiettivo (ora i biancoverdi sono in sesta posizione dietro alla Casertana che ha un punto in più), “ma non sarà facile” ha tenuto a sottolineare l’allenatore monopolitano che per il match non potrà contare sugli infortunati Salvemini (potrebbe essere pronto nella prossima trasferta contro la Sicula Leonzio il 17 marzo), Donnarumma (il cui rientro è previsto contro la Casertana il 7 aprile) e Mendicino (fattosi male ad una gamba proprio dopo la gara di Viterbo). A questi si deve aggiungere lo squalificato Bastrini che, in difesa, sarà sostituito da Gatti (“è sicuro che giocherà” ha affermato Scienza nella conferenza stampa del pre-gara). Confermato anche Mercadante nel ruolo di vice-Donnarumma. Scelta obbligata in attacco con Doudou e Gerardi. L’unico dubbio dovrebbe riguardare l’esterno destro di centrocampo, ruolo per il quale sono in ballottaggio Rota e Fabris. Il resto è scontato con Pissardo in porta, De Franco e Ferrara in difesa accanto, appunto a Gatti. A centrocampo Scoppa sarà il regista con a fianco Zampa e Paolucci. Dalla panchina partirà Sounas, che è stato recuperato in extremis da un acciacco. Il Bisceglie è reduce dalla preziosa vittoria contro il Catanzaro e basta questo precedente a non sottovalutarlo.