Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Action Now comincia l’avventura nei play-off contro il Cus Jonico Taranto, già battuto due volte

Gara-1 in programma domenica 7 aprile alle ore 19 nella palestra della scuola ‘Melvin Jones’ 

 

Finita la stagione regolare al secondo posto, l’Action Now Basket Monopoli comincia l’avventura nei play-off promozione del campionato di Serie C Gold affrontando in casa domenica 7 aprile alle ore 19 il Cus Jonico Taranto, già sconfitto in entrambe le gare di regular-season, che ha chiuso in decima posizione. Il successo per 2-0 dei tarantini contro Francavilla negli ottavi di finale dei play-off è un piccolo campanello d’allarme per i monopolitani, che dovranno fare molta attenzione e non prendere sottogamba gli avversari. “Ci stiamo allenando bene ed affrontiamo questa serie di playoffs con la consapevolezza di arrivarci dopo aver chiuso la stagione regolare al secondo posto – sottolinea Giampaolo Ambrico, coach dell’Action – ma la legge dei playoffs ci obbliga a resettare tutto e ripartire”. “In questi ultimi giorni – continua - siamo concentrati sulle cose che dobbiamo fare in gara e sul recupero dai piccoli acciacchi dovuti ai carichi della nuova preparazione, che abbiamo affrontato con l’idea di andare avanti il più possibile nei playoffs. Taranto è una squadra che ha battuto Francavilla negli ottavi e adesso sta giocando una buona pallacanestro. Il loro roster ha un assetto piuttosto simile al nostro, conterà tanta determinazione per far valere la qualità in più che abbiamo espresso durante la prima fase. Sappiamo che ci aspettano 2 o 3 battaglie, noi ci stiamo preparando al meglio per regalare a società e tifosi la soddisfazione di arrivare in semifinale e cogliere così il primo obiettivo stagionale. Sentiamo la vicinanza della città e questo ci dà una carica in più per dare il massimo”. Si prevede il consueto pienone nella piccola palestra Melvin Jones, anche in considerazione del successo della prevendita. Arbitreranno Marco Mitrugno e Fabrizio Farina Valaori.