Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli serve il poker al Ponsacco e si regala il secondo turno di Coppa contro il Cosenza

In gran spolvero Donnarumma, autore di una doppietta, e gol di De Franco e Cuppone con l’intermezzo di Tehe

 

Successo facile del Monopoli che batte per 4-1 il Ponsacco, compagine di serie D, e si regala il passaggio al secondo turno di Coppa Italia Tim contro il Cosenza per domenica 11 agosto. I calabresi hanno chiesto alla società monopolitana di poter giocare al ‘Veneziani’ ma la decisione di accogliere la richiesta dipenderà dai lavori di installazione dei seggiolini sugli spalti dello stadio che dovrebbero cominciare lunedì 5 agosto ma non si sa quando termineranno.

 

La cronaca. In attesa del completamento dell’organico (servirebbero un difensore, un centrocampista ed un attaccante), l’allenatore Roselli non si discosta molto dallo schieramento che ha battuto nettamente il Cosenza in amichevole a San Giovanni in Fiore cinque giorni fa. Il modulo è il 3-4-1-2 e non c’è Rota, che è squalificato, e neppure Salvemini e Triarico, infortunati. In porta c’è Antonino che è protetto da Ferrara, De Franco e Mercadante; a centrocampo Giorno e Hadziosmanovic fanno diga e costruzione di gioco mentre Antonacci e Donnarumma agiscono sulle fasce, con Tuttisanti trequartista a supporto della coppia d’attacco Cuppone e Mendicino. Al 3’ la gara è già sbloccata per merito di un calibrato colpo di testa di De Franco su angolo battuto da Giorno. La pratica sembra chiusa al 7’ quando Donnarumma di destro, che non è il suo piede preferito, fa secco Aglietti per il 2-0. A riaprire, per modo di dire, la partita è Tehe che, al 20’, insacca alla sinistra di Antonino, dopo che Hadziosmanovic si fa soffiare il pallone nel cerchio di centrocampo. La difesa del Monopoli, nell’occasione, non è attenta. Al 35’ ristabilisce le distanze ancora Donnarumma che, di sinistro e ‘a giro’ dalla lunetta dell’area, trafigge nuovamente Aglietti (nella foto il gol). Nella ripresa cominciano le sostituzioni e al 32’ da Carannante (entrato poco prima) nasce l’assist che Cuppone trasforma con un’impeccabile ‘palombella’.