Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Avellino fa il colpaccio, il Monopoli recrimina per aver colpito due volte la traversa

Gli irpini non hanno rubato nulla. Gesti di sportività del pubblico monopolitano che applaude le due squadre 

 

L’Avellino realizza due reti e porta a casa il quarto successo consecutivo, il Monopoli colpisce due volte la traversa ed ingoia la terza sconfitta interna di una stagione comunque positiva che lo vede in quarta posizione di classifica al giro di boa. Nell’ambiente monopolitano resta il rammarico per i due legni colpiti, già sul doppio vantaggio degli ospiti, che potevano riaccendere qualche speranza di poter acciuffare il pareggio. Ma gli irpini non hanno rubato nulla e nel finire di gara si sono divorati un paio di occasioni per arrotondare il punteggio. Non è stato il solito Monopoli ammirato in molte altre occasioni. Insomma, una giornata storta pagata a caro prezzo. L’impegno non è mancato e di questo i tifosi monopolitani se ne sono accorti applaudendo la squadra e il tecnico Scienza all’uscita dal terreno di gioco.

 

La gara. Si è visto subito che non era giornata favorevole. Molti errori tecnici e quasi mai possesso sulle seconde palle. L’Avellino è ben messo in campo dall’allenatore Capuano. Al 19’ gli irpini potrebbero già sbloccare il punteggio ma Antonino è bravo sulla conclusione di Micovschi. Al 26’ ospiti in vantaggio con il laterale sinistro 19enne Parisi che parte in progressione, si divora un paio di avversari e mette la palla nel sacco nonostante l’estremo tentativo del portiere monopolitano che riesce solo a sfiorarla. La risposta del Monopoli giunge da Giorno al 33’ con un tiro centrale che Tonti neutralizza. Si va al riposo con gli ospiti avanti di un gol. Al 4’ ecco il raddoppio su punizione di Dipaoloantonio. Scienza corre ai ripari inserendo forze fresche: Tazzer, Triarico e Donnarumma per Hadziosmanovic, Giorno e Mercadante. Una mezza scossa si registra con un cross di Triarico per Donnarumma, il cui sinistro (da posizione difficile) si alza alto di poco. Al 21’ è lo stesso esterno monopolitano a provarci su punizione: la palla s’infrange contro la traversa. Al 23’ conclusione in diagonale di Carriero, di poco fuori. Al 42’ ancora la traversa si oppone al tiro di Tazzer. Poi i due pericoli corsi da Antonino. L’Avellino festeggia con i suoi 220 tifosi presenti sugli spalti e riceve anche gli applausi dei quasi 2 mila sostenitori monopolitani (un bel gesto!). Applausi pure per giocatori e tecnico del Monopoli. Fischi solo per la terna arbitrale.