Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Monopoli è in versione super e per il Teramo non c’è scampo: Fella, Tazzer e Mercadante firmano il tris di reti

I biancoverdi si sono visti annullare un quarto gol di Jefferson per un presunto fuorigioco al termine di un'azione da manuale  

 

Il Monopoli non si ferma più: sbanca anche a Teramo con tre reti che proiettano la squadra al secondo posto in classifica a pari punti col Bari che deve ancora giocare (lo farà in casa col Picerno domenica 16 febbraio). Un’altra prestazione maiuscola in trasferta, forse la migliore fin qui disputata perché il Teramo, che in casa aveva perso una sola volta contro la Reggina, è stata letteralmente surclassata dallo strapotere psicofisico e tecnico dei monopolitani, tra i quali è difficile stilare una graduatoria di merito.

 

La cronaca. Il Teramo deve fare a meno dell’infortunato Arrigoni che viene sostituito in cabina di regia da Viero. Dall’altra parte Scienza conferma lo stesso schieramento iniziale col Bari inserendo il solo under Tazzer. La squadra biancoverde sblocca subito il punteggio al 9’: dalla bandierina del calcio d’angolo tocco corto di Donnarumma per Giorno che crossa in area, Mercadante tocca di testa e la palla finisce sul piede di Fella che anticipa il suo diretto avversario e mette alle spalle di Tomei siglando la sua sedicesima rete stagionale. Il raddoppio giunge all’11: Jefferson lavora un bel pallone lungo il fondo e serve Tazzer che non può sbagliare davanti alla porta (è il suo primo gol con il Monopoli). I biancoverdi non si fermano e al 43’ triplicano il vantaggio ancora sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto direttamente da Giorno. Questa volta Mercadante impatta bene di testa e fa secco Tomei (secondo gol stagionale del difensore monopolitano). Nella ripresa il Monopoli continua a controllare il gioco a proprio piacimento. Al 17’ Donnarumma semina il panico con un cross deviato in angolo sull’accorrente Jefferson. L’attaccante brasiliano, al termine di un’azione da manuale rifinita da Fella, si vede annullare un gol al 22’ per un presunto fuorigioco. Al 24’ Bombagi di tacco non inquadra la porta. Al termine tutta la squadra va a ringraziare i 110 tifosi che fanno festa. Il sogno continua…….