Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La capolista Reggina va ko al ‘Granillo’, il Monopoli coglie il sesto successo esterno consecutivo

I giustizieri sono Salvemini e Piccinni. Calabresi in 10 per l’espulsione di De Rose

 

Un grande   fa festa per la sesta volta consecutiva in trasferta e questa volta l’impresa è davvero importante. Alla capolista Reggina la squadra biancoverde impone un pesante stop verso la sua scalata alla serie B. Il punteggio di 2-0 non ammette recriminazioni di sorta da parte dei giocatori amaranto, rimasti in inferiorità numerica dal 10’ della ripresa per un doppio giallo rimediato da capitan De Rose. Fino a quel momento la Reggina non ha mai impensierito Menegatti e non lo ha fatto neppure dopo l’espulsione. Praticamente inoperoso il portiere monopolitano grazie all’ottima predisposizione di tutti i suoi compagni, nessuno escluso. Il Monopoli, come al solito, ha mostrato grande personalità imponendo il proprio gioco, fatto di geometrie ben collaudate e al primo vero affondo ha colpito in maniera letale al 26’: cross di Carriero e tocco sotto misura di Fella con la palla che supera Guarna e incoccia il palo. Sulla ribattuta il più lesto è Salvemini, appena entrato in campo, che di destro insacca. Al 30’ Fella potrebbe raddoppiare in contropiede ma al momento dell’impatto con la palla in area di rigore al termine di una bella azione personale l’attaccante viene ostacolato dal ritorno di un difensore reggino. Il raddoppio è solo rimandato di alcuni minuti. Infatti è giunto al 42’ con Piccinni dopo una palla contesa al limite dell’area piccola tra Fella e i difensori calabresi. Ci sarebbero gli estremi del calcio di rigore ma la palla viene ricacciata nel sacco da Piccinni. E’ il 2-0 e il trionfo in campo e sugli spalti da parte dei 162 temerari tifosi che hanno accompagnato la grande impresa del Monopoli.