Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un Monopoli deludente lascia via libera alla Ternana che, con merito, passa al secondo turno della fase nazionale dei play-off di serie C

Decide il match una rete in mischia di Salzano sugli sviluppi di un calcio di punizione di Palumbo

 

Il Monopoli esce di scena al primo ostacolo dei play-off negli ultimi tre anni. Un risultato impietoso ma è la dura realtà. Fa rabbia che la sconfitta di stasera contro la Ternana sia giunta in casa come era accaduto due anni fa contro il Francavilla Fontana. Nel mezzo l’eliminazione, ma a testa alta, sul campo della Reggina dello scorso anno. Gli umbri hanno meritato il passaggio del turno perché più dei pugliesi ci hanno creduto sin dall’inizio. Il match è stato deciso nella ripresa, al 7’ minuto con un gol di Salzano che in mischia, sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla tre quarti di campo di Palumbo, ha trovato il varco giusto per battere l’incolpevole Menegatti. A nulla è valso l’arrembaggio finale dei monopolitani che mai hanno impensierito il portiere ospite Iannarilli. Anzi nell’arrembante forcing la squadra biancoverde ha pure rischiato il raddoppio degli ospiti con Partipilo ma Menegatti questa volta è stato più bravo dell’attaccante rossoverde deviandogli col corpo il pallone destinato sicuramente nel sacco. Praticamente la gara non ha offerto granchè sul piano delle emozioni. Tra i monopolitani resta l’amarezza per la settima battuta a vuoto sul terreno del Veneziani (era già successo l’8 marzo scorso nell’ultima gara prima della sospensione per il sopraggiungere dell’epidemia con la sconfitta interna, allora la sesta in campionato, contro la Casertana). E non si può dire che ad influenzare i giocatori monopolitani sia stata la pressione dei tifosi perché gli spalti, in entrambe le occasioni, sono rimasti desolatamente vuoti. Evidentemente il sortilegio del terreno amico non è stato per nulla debellato.